Vettel amaro "Gara è stata un disastro" - Ultima Ora

Share

Sopra, c'è soltanto Michael Schumacher (7). Il contatto ha penalizzato il tedesco, che ha danneggiato lievemente la sua SF71H e soprattutto ha dovuto ricominciare daccapo la rimonta, addirittura dalla 19esima posizione. "Ci ho provato - racconta deluso alla fine -, ho spinto al massimo fin da subito ma lui non mi ha lasciato spazio". Siamo entrati in curva fianco a fianco, non potevamo farla insieme. Dopo una partenza straordinaria e che ha visto Vettel recuperare quattro posizioni, Seb è stato coinvolto in un contatto con Verstappen che gli ha causato un testacoda. I 17 punti lasciati a Hamilton anche a Suzuka, ora sono 67 quelli di distacco, praticamente azzerano ogni speranza di recupero. A volte non so che dire perché non è stato giusto per noi.

Pochi metri più in là, nell'hospitality Mercedes, Hamilton capisce di avercela ormai praticamente fatta. "Amo guidare questa macchina, per il titolo però voglio continuare a pensare gara dopo gara". Intanto la gara di testa si dipanava senza colpi di scena, con Hamilton davanti a tutti con il suo ritmo insostenibile: a metà gara di fatto è tutto finito: precede - come sarà alla fine - Bottas, Verstappen, Ricciardo e Raikkonen.

Borsa: Milano gira in positivo (+0,3%)
Sul principale paniere milanese sono le banche a registrare i risultati peggiori, appesantite dall'allargamento dello spread . Tria rientra prima del tempo dalla missione a Bruxelles che doveva servire a spiegare la manovra.

Far scendere in pista, asciutta, i due piloti con le gomme intermedie quando le Mercedes fanno il primo tentativo con le slick, fa capire che gli azzardi vanno fatti quando sei disperato e se questa mossa è il frutto della disperazione, allora meglio stare a casa e dare il mondiale ai rivali con tanto di ringraziamenti. "Non ho una spiegazione per questo, non è una cosa su cui sono veramente concentrato".

Share