Spuntano le carte dell'accordo tra Cristiano Ronaldo e la sua accusatrice

Share

Nei giorni scorsi era spuntato anche un filmato girato la notte del 13 giugno 2009, poche ore prima del presunto stupro: si vede il fuoriclasse portoghese, che parla con Kathryn Mayorga e danza con lei. È questo il documento che avrebbe potuto giocare un ruolo chiave se Ronaldo e la Mayorga non avessero raggiunto un accordo extragiudiziale (375 mila dollari per il silenzio della donna) ma che potrebbe tornare ad essere centrale se mai il rigurgito di questa storiaccia, rimessa in circolo da Football Leaks e dalla denuncia civile della Mayorga, arrivasse in aula. Ora però il nuovo avvocato di Mayorga, Leslie Stovall, ha denunciato Ronaldo per lo stupro del 2009 e sta cercando di ottenere l'annullamento di quell'accordo sulla base del fatto che, quando lo firmò, Mayorga non era nelle condizioni psicologiche e fisiche per capire cosa stava facendo.

La versione fornita dalla modella è respinta con forza da Ronaldo e dai suoi avvocati. E gli scricchiolii si avvertono anche da altri lidi.

Kathryn Malorga ha spiegato di aver deciso di denunciare oggi Ronaldo perché allora temeva il caos che sarebbe seguito a una sua denuncia e perchè sotto choc: un trauma superato solo con l'ausilio di supporti psicologici. Ecco quanto affermano i documenti bomba che sarebbero stati visionati dalla rivista inglese TheSun. In passato si sono rivolti a lui anche Paris Hilton, Leonardo Di Caprio, David Copperfield, Mike Tyson, Shaquille O'Neal, Andre Agassi e la famiglia di Michael Jackson.

Ciclismo, Campionati italiani a cronometro: vincono Moscon e Cecchini
La tre volte campionessa italiana su strada in linea, friulana classe 1992, ha conquistato il suo primo titolo tricolore a cronometro della carriera, confermando il buon periodo di forma.

Due grandi sponsor di Ronaldo hanno tuttavia espresso posizioni più caute su quanto successo. A rispondere immediatamente alle accuse ci ha pensato lo stesso Cristiano Ronaldo, attraverso un tweet: "Nego fermamente le accuse che mi hanno rivolto". Da Save The Children a EA Sports che gli ha dedicato la copertina di Fifa 19: "Monitoriamo attentamente la situazione, dal momento che ci aspettiamo che i nostri atleti di copertina e ambasciatori mantengano sempre una condotta in linea con i nostri valori".

La Juventus si è schierata in difesa del suo campione con un messaggio su Twitter del 4 ottobre.

Share