Salmonella spp nella salsiccia sfusa stagionata a marchio Macelleria Partenzi

Share

Dopo il rischio salmonella relativo ai cornetti Bauli, il Ministero della Salute ha disposto altri due richiami per le salsicce stagionate Macelleria Partenzi e per le barrette proteiche Protein+ White 31% con marchio +Watt.

Le barrette richiamate sono quelle al gusto crema e limone, vendute in confezioni da 40 grammi, con il numero di lotto 770317, con scadenza dell'01/2019.

Nello specifico il Ministero ha richiamato un lotto di croissant a lievitazione naturale con crema al latte a marchio Bauli Spa.

In via del tutto precauzionale e affinché si possa garantire la sicurezza dei consumatori, Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", ha invitato tutti coloro che hanno comprato il prodotto, e solo quello del lotto nominato, di buttare tutto via. Questo è il motivo che ha messo alle strette il Ministero della salute, il quale ha dovuto per causa di forza maggiore a diffondere un avviso di richiamo di un lotto della salsiccia sfusa stagionata perché contaminata dal virus di Salmonella spp, emersa dall'esame di alcuni campioni.

Berlusconi sbalordisce tutti: ecco chi non vuole al Monza
E dunque inevitabilmente "tutto salterà per aria e si dovrà andare a nuove elezioni" alle quali "il centrodestra avrà la maggioranza assoluta".

Come è emerso nel comunicato del ministero, nel prodotto in questione è stata trovata la presenza di Salmonella spp. Il prodotto, spiega una nota pubblicata sul sito del dicastero, è venduto in confezioni da 300 grammi, con il numero di lotto LA8312BR e la data di scadenza 30/11/2018.

Le salsicce sono state prodotte dalla Macelleria Partenzi di Partenzi Francesco, il cui stabilimento si trova in Via Trento e Trieste 92 nella cittadina di Spoleto, in provincia di Perugia.

Le barrette proteiche richiamate sono state prodotte dall'azienda Nutravant, in uno stabilimento nella zona industriale di Monopoli (provincia di Bari).

Share