Due casi di colera in Campania: l'ultimo risale al 2008

Share

"La situazione è del tutto sotto controllo", ha aggiunto Giordano. Resta in isolamento, come la mamma le cui condizioni sono stazionarie.

Torino, Mazzarri: "Gli arbitri ci stavano riprovando. Sono stanco, voglio rispetto"
FROSINONE (3-4-1-2): Sportiello; Goldaniga , Salamon, Krajnc (85' Soddimo); Zampano, Hallfredsson, Chibsah, Molinaro; Ciano; D. Poi anche noi abbiamo i nostri difetti, visto che questa partita era da chiudere subito.

Secondo i dati dell'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, si tratterebbe dei primi casi che si sono verificati in Italia dal 2008. Si tratta di una malattia infettiva molto acuta che si trasmette per ingerimento di cibo oppure acqua contaminata ma presenta anche un contagio diretto che avviene per trasmissione oro-fecale. È comunque presto per parlare di vero e proprio allarme colera. Madre e figlio mai tornati a Sant'Arpino, nessuna altra tappa al rientro dal Bangladesh. Immediatamente è stata allertata la Asl competente e sono state attivate tutte le procedure previste dai protocolli", ha comunicato Antonio Giordano, commissario straordinario dell'azienda ospedaliera dei Colli Monaldi-Cotugno-Cto, precisando che "i contatti familiari del caso indice sono stati già individuati e sono attualmente sotto stretta osservazione sanitaria. Colera: e il terrore si è di nuovo impadronito di Napoli, accompagnato dal ricordo di un'epidemia che nel 1973 fece almeno una dozzina di morti (ma il numero non è stato mai ufficializzato). "Del resto il problema di questa patologia è fare la diagnosi, fatta la diagnosi in tempo utile ci sono gli strumenti per trattarla efficacemente". Si scongiura un'epidemia nel nostro Paese dal 1994, a Bari, quando ci furono circa 10 casi. Colera. Casi di importazione vengono definiti per spiegare che una diffusione del virus da noi è di fatto da escludere perchè il virus è stato contratto all'estero, in Bangladesh. Il componente della Commissione sanità, che sta seguendo personalmente la situazione in costante contatto con i direttori degli ospedali coinvolti e stamattina è stato anche al Cotugno dove è ancora ricoverato anche il bambino che oggi compie 2 anni e, fortunatamente, così come la mamma, è in via di guarigione.

Share