Ciclismo, Campionati italiani a cronometro: vincono Moscon e Cecchini

Share

Elena Cecchini ha vinto con 11 secondi di vantaggio su Vittoria Bussi e 15 su Rossella Ratto ma la corsa (20,5 chilometri sempre a Cavour) è stata caratterizzata dall'episodio che ha frenato Elisa Longo Borghini. La tre volte campionessa italiana su strada in linea, friulana classe 1992, ha conquistato il suo primo titolo tricolore a cronometro della carriera, confermando il buon periodo di forma.

Il titolo femminile è andato a Elena Cecchini, già vincitrice dell'oro iridato a Innsbruck (Austria) nella cronosquadre per club con la Canyon Sram. "Il percorso non era facile, con una prima parte più in salita e un successivo tratto molto veloce, ma in ogni caso si doveva spingere fin da subito".

Gli uomini, invece, saranno trentadue e saranno divisi equamente in due blocchi, per evitare doppiaggi dato che il percorso da affrontare prevede due giri del circuito, per complessivi 41 km.

Berlusconi sbalordisce tutti: ecco chi non vuole al Monza
E dunque inevitabilmente "tutto salterà per aria e si dovrà andare a nuove elezioni" alle quali "il centrodestra avrà la maggioranza assoluta".

Gianni Mosco, ciclista del Team Sky. "Un errore di percorso a soli 200 metri dal traguardo, per una segnalazione errata, ha penalizzato Elisa Longo Borghini, campionessa uscente, che fino a quel momento risultava in testa e ha chiuso al nono posto con 1'25" di distacco.

"Abbiamo centrato l'obiettivo" afferma l'assessore allo sport della Regione Piemonte Giovanni Maria Ferraris, "perché la Strada delle Mele si è confermata un percorso adatto a ospitare un evento agonistico di alto livello, nell'ambito di un territorio che ha saputo rispondere nel migliore dei modi grazie all'ottima organizzazione della società Rostese Rodman e alla partecipazione dei Comuni coinvolti".

Share