Berlusconi sbalordisce tutti: ecco chi non vuole al Monza

Share

A margine del suo intervento, incalzato dai microfoni dei giornalisti sportivi presenti, l'ex proprietario del Milan ha spiegato l'idea che ha in testa per il Monza dei prossimi anni. Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, durante una riunione sulla manovra a Palazzo Grazioli, definisce il provvedimento "un disastro", che "spingerà molti a non cercare più un lavoro" e "molti che lavorano a lasciarlo".

"Pensiamo a una squadra di ragazzi che avranno i capelli molto in ordine, e c'è già il primo parrucchiere di Monza che ha detto che glieli taglierà gratis, che non dovranno avere la barba (non si confà a un giocatore di calcio), che non dovranno aver alcun tatuaggio e orecchini", ha detto scherzando (o forse no). E dunque inevitabilmente "tutto salterà per aria e si dovrà andare a nuove elezioni" alle quali "il centrodestra avrà la maggioranza assoluta".

Napoli, notte da incubo per Milik. Rapinato con la pistola alla tempia
Il passeggero di dietro è sceso ed ha puntato una pistola al volto dell'attaccante del Napoli . Poi i due si sono allontanati a tutta velocità in direzione di Licola.

Dal palco ha parlato solo di politica, ma c'è stato un momento dedicato al pallone: Berlusconi con la maglia del Monza con il proprio nome e il numero uno e alla sua sinistra Adriano Galliani, senatore di FI e amministratore delegato della società monzese. "Voglio qualcosa di diverso dal calcio attuale". "Saranno un esempio di correttezza in campo - ha continuato il nuovo presidente - Si scuseranno con gli avversari in caso di fallo e tratteranno l'arbitro come un signore".

Sul Giornale di Monza in edicola e disponibile on line da martedì 9 ottobre ampio spazio dedicato alla partita di sabato sera, che vedrà la squadra biancorossa ospite della Sambenedettese.

Share