MotoGP, GP Thailandia 2018. Marquez: "Dovremo rivedere il lavoro dei test"

Share

La curiosità per il Dottore corre sui social.

Rossi ribadisce, quindi, che le colpe stiano altrove e non dipendano dai piloti: "Siamo in questa situazione da tempo ormai, è da settembre dello scorso anno che gli sto dicendo sempre le stesse cose, ma non è cambiato nulla". Si rivede anche Johann Zarco, fiducioso dopo il buon esito dei test effettuati in Thailandia a Febbraio, 6° questa mattina a mezzo secondo dalla vetta.

Fuga d'amore con scuolabus a 9 anni
Un appunto che gli stessi avevano scritto sul diario per ricordarlo alle maestre . E' accaduto in una scuola primaria del Canavese, nel Torinese.

Infine Valentino passa al weekend che sta per cominciare: "Correre su un nuovo circuito è sempre un qualcosa di emozionante, e qui c'è veramente tanta passione per la MotoGP. Il Chang International Circuit è tosto, a causa delle alte temperature, ma sono davvero contento di corrervi, anche perché sarà la prima volta che la MotoGP disputerà una gara a Buriram". Le Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales non sono di certo le favorite, quotate entrambe a 20.00 per la gara e a 17.00 per la conquista della pole.

Le impressioni dei protagonisti prima dell'inizio del weekend sono del tutto contrastati, mentre si attende di capire se Jorge Lorenzo sarà in grado di partecipare alla corsa sul circuito di Burinam, dopo la caduta di Aragon: "Ha provato due tipi di stivali, uno standard uno più largo, ma dobbiamo aspettare che scenda in pista per verificare le prime sensazioni". Molte volte giriamo insieme al Ranch, devo dire che io sono un po' più veloce ma anche perchè il nostro approccio è molto diverso, perché io sono un po' più pulito per quanto riguarda il lap time, invece lui a livello di sliding e spettacolo va meglio di me. "Ma arriveremo con grandi aspettative, vogliamo migliorare giorno per giorno".

Share