Reddito di cittadinanza: solo per i beni di prima necessità

Share

Ciò emerge da una statistica della Bundesagentur für Arbeit su cui la Linke al Bundestag ha voluto portare l'attenzione", scrive la Faz (la traduzione è di Vocidallagermania.it), "negli anni fra il 2007 e il 2017 a tali comunità di bisogno Hartz IV sono stati pagati un totale di oltre 107 miliardi di euro di integrazioni salariali.

Altra corsa altro giro, il tanto atteso reddito di cittadinanza cambia di nuovo forma: il ministro del Lavoro Luigi Di Maio, ospite di Quarta Repubblica, su Rete 4, ha spiegato che, per l'erogazione del reddito di cittadinanza, "Sarebbe l'ideale usare la tessera sanitaria con chip, ma che nel frattempo sarà messo su una carta elettronica".

Del resto, anche il limite dei 10 anni di residenza in Italia per gli stranieri ormai è un limite relativo. "Questo governo - ha aggiunto - ha il gradimento del 60% degli italiani". La carta servirà per pagare beni di prima necessità e dovrebbe essere "destinata al consumo".

Mattarella: "Conti pubblici in ordine sono una condizione indispensabile"
Che, dopo il botta e risposta di ieri sulla manovra, si ritrovano faccia a faccia alla festa della polizia. Come a dire che anche se dietro ha Mattarella , il ministro dell'Economia non può remare contro.

Il gioco è dunque ancora (molto) aperto, anche se intanto, in occasione dell'ultima assemblea generale delle Nazioni Unite, il segretario dell'Onu António Guterres ha spinto i governi a prendere in considerazione il ricorso al reddito di base incondizionato, cosa che probabilmente dà ulteriore forza a questa proposta-cardine del M5S, tanto più che pure il vicino Emmanuel Macron, in Francia, ha da poco annunciato un reddito universale di attività, un assegno che sarà erogato dal 2020 a chi percepisca un reddito inferiore a una determinata soglia. I soldi, in pratica, resterebbero su una sorta di conto corrente unico del Tesoro e i risparmi mensili di spesa, rispetto ai 780 euro, diventerebbero un risparmio non del titolare del reddito ma dello Stato.

Quello del reddito di cittadinanza è un argomento che crea sempre una certa curiosità, soprattutto considerando il fatto che dovrebbe riguardare circa 6,5 milioni di persone, decisamente non poche. Su requisiti simili verranno erogate anche le cosiddette pensioni di cittadinanza, con l'innalzamento della minima ad almeno 780 euro al mese.

Il sussidio resterà comunque legato alla situazione economica e patrimoniale della famiglia nel suo complesso, motivo per il quale risulterà legato all'Isee. Nei fatti nel tetto che sarà indicato avrà un peso anche il possesso di una casa di proprietà. Per evitare abusi il ministro dell'Economia Giovanni Tria ha dato mandato alla guardia di finanza di mettere a punto un piano specifico di controlli. Inoltre, per beneficiare della misura sarà necessario prestare settimanalmente almeno 8 ore di lavoro gratuito nel proprio comune. "Chi giochera' su questo giochera' su un terreno molto rischioso". Però a mancare davvero per ora è la riforma dei centri per l'impiego, che riescono a far trovare lavoro solo al 3,4% di chi vi si iscrive.

Share