CR7 si difende dall'accusa di violenza sessuale: "Fake news"

Share

La presunta violenza risale al 13 giugno 2009 e sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas. Le notizie sulla vicenda sono emerse per la prima volta nel 2017 quando Football Leaks svelò quel retroscena della vita di Cristiano Ronaldo senza però rivelare la reale identità della donna.

"Improvvisamente mi è stato addosso", racconta l'americana Kathryn Mayorga, oggi 34 anni.

Ma il settimanale ora aggiunge che il legale della donna ha presentato una denuncia in Nevada per contestare quell'accordo perché "la controparte ha approfittato delle condizioni di particolare fragilità psicologica". Dopo si mise in ginocchio e disse: "'Al 99 per cento sono un bravo ragazzo, non so cosa succede al restante uno per cento'". Dal racconto della donna emerge che più volte lei urlò invano "no" e "basta" nel tentativo di fermare il calciatore.

Iran: Macron critico sul metodo Trump - Ultima Ora
Non sono mancati poi i riferimenti alla guerra di dazi con la Cina e alla crisi dei migranti . Il secondo incontro con il leader nordcoreano Kim Jong-un avverrà "piuttosto presto".

Cristiano Ronaldo ha atteso la fine di Juve-Napoli e replicato alle accuse di stupro.

La settimana scorsa era stato il settimanale tedesco Der Spiegel a riportare l'indiscrezione e sui social era arrivata la secca risposta di Ronaldo: "Fake news". È normale Vogliono essere famosi dicendo il mio nome, ma fa parte del lavoro. Ronaldo si mostra sereno fuori dal campo ma anche sul terreno di gioco, proprio ieri contro il Napoli ha disputato una delle sue migliori partite in Serie A. "Io sono un uomo felice, è tutto a posto". Anche i legali del portoghese sono entrati in azione definendo il servizio di Der Spiegel un "reportage palesemente illegale".

Share