Borsa, il def spaventa i mercati: Milano affonda, spread oltre i 270

Share

"Domani saranno presentati i famosi saldi" ha annunciato oggi il Ministro dell'Economia Giovanni Tria nel corso di un convegno a Confcommercio, lasciando però intendere che il documento è tutt'altro che definito. Ma il Def indicherà solo le risorse aggregate sulle quali costruire la nuova manovra, per conoscere tutti i dettagli della "manovra del popolo", come l'ha ribattezzata Di Maio, bisognerà aspettare il varo della Legge di Bilancio a metà ottobre. In programma la creazione di un Fondo di 1,5 miliardi per i truffati dalle banche. Tensione con l'Ue. Il commissario Ue Moscovici avverte: 'Ogni euro in più per il debito è un euro in meno per i servizi ai cittadini'. "Sono felice. Insieme abbiamo dimostrato che cambiare il Paese si può e che i soldi ci sono".

Il governo sta in queste ore decidendo l'entità del deficit di bilancio da programmare per il 2019.

Pertanto alla lunga era inevitabile che il governo decidesse di aumentare il proprio deficit nel 2019 per distribuire un po' di ricchezza ai più bisognosi. I 200 punti di differenza sono l'effetto di un maggior rendimento dei titoli italiani rispetto a quelli francesi: 2,85% contro 0,85% circa.

Tria: "Partivamo da un tendenziale al 2%. Mai minacciato dimissioni"
In particolare, il braccio di ferro era tra M5S-Lega e Giovanni Tria . La sua stima di crescita del Def diversa da quella prevista da Tria .

Certo l'Italia non è un paese virtuoso, ma si tratta sempre della terza economia e della seconda industria manifatturiera dell'Unione Europea e una bilancia commerciale con un attivo di decine di miliardi.

"Quindi sarà importante - ha sottolineato Furlan - che oltre ai temi che ovviamente ha scelto il governo come priorità nell' accordo tra i due partiti ci sia tanta tanta determinazione ad investire sulla crescita: infrastrutture, innovazione, ricerca, formazione, sostenere le aziende che investono nello sviluppo dell' impresa: questo sarà fondamentale per noi". Un livello, oltre la soglia di guardia, che ha fatto crollare a picco Piazza Affari con il Ftse Mib che ha chiuso la giornata a -3,72%, dopo aver toccato -4,6%, mentre lo spread sui titoli di Stato ha chiuso a 269 punti dopo aver toccato quota 280 punti con i rendimenti intorno al 3%.

Share