Nainggolan: "Presto sarò in piena forma. Voglio vincere con l’Inter. In Champions…"

Share

L'obiettivo di Nainggolan? "Voglio vincere, questo è sicuro". Ho sempre dato tutto me stesso in campo e un trofeo non l'ho mai alzato. "Magari è arrivato ora il momento giusto ma voliamo bassi perché sono abituato a parlare di cose che poi non sono arrivate quindi meglio non dire niente".

Nainggolan ha concesso ai microfoni di Sky Sport una lunga intervista per parlare anche di quelle che sono le aspettative nella sua prima stagione in nerazzurro: "Sto dando tutto me stesso in questo momento, sicuramente devo migliorare perché avendo saltato la preparazione ci metterò un po' di più ma non sono preoccupato". "Con la Fiorentina è stata una vittoria importante, abbiamo dimostrato che possiamo vincere partite difficili, ora sta a noi continuare così e andare avanti".

Mi sono trovato bene a Roma, abbiamo fatto risultati importanti come squadra e spero qua di togliermi delle soddisfazioni. La loro crisi? Io faccio sempre il tifo per i miei ex compagni, abbiamo buoni rapporti, però adesso sono all'Inter e per me è importante far bene qua. Si, giocare con uno come Totti è stato uno dei momenti più belli della mia carriera.

Inzaghi: "Testa solo all'Udinese. Luis Alberto in campo dall'inizio"
Deve stare tranquillo, è un grandissimo lavoratore, ha qualità, ci dà soluzioni diverse col palleggio e i tempi di inserimento. Siamo stati il migliore attacco lo scorso anno e Immobile ora è nelle stesse condizioni della passata stagione.

E' stato un colpo al cuore dover lasciare Roma, ma a Milano si sta ambientando, c'era Spalletti ad aspettarlo e quando è stato costretto a partire ha scelto l'Inter che lo seguiva da tempo. Luciano Spalletti lo ha voluto fortemente in nerazzurro e gli ha subito affidato un ruolo importante in una squadra che ha grandi ambizioni e in cui il belga si è subito inserito senza problemi.

L'esultanza con inchino a Bologna: "Nasce in quel momento, aveva solo il significato di dare il mio benvenuto dopo aver saltato le prime due gare". Sono contento del gol, ma conta la vittoria della squadra, è la cosa più importante. "Queste gare ti danno qualcosa in più, poi ci sono le partite secche". Il giorno dopo il successo di San Siro sulla Viola tocca a Radja Nainggolan suonare la carica in casa Inter. Bello giocare con lo stadio pieno, noi ce la mettiamo tutta ad ogni partita e speriamo di ottenere risultati tutti insieme.

Share