Manovra: Conte, darà il segno che teniamo conti in ordine

Share

Dopo oltre 4 ore di dibattito restano le distanze tra i leader Ue sulla gestione interna dell'immigrazione, mentre i 27 si sono trovati d'accordo sulla necessita' di rafforzare il coinvolgimento dei paesi terzi, incluso l'Egitto. Siamo consapevoli che occorre un meccanismo europeo di gestione degli sbarchi e della redistribuzione, e ci stiamo lavorando.

"Se non vogliamo un altro caso Diciotti abbiamo bisogno di una risposta europea: ho rappresentato la premura del mio Paese che si facciano maggiori investimenti nel Nord Africa".

"Ci siamo detti un po tutti che quanto prima - ha aggiunto - si deve arrivare a delle conclusioni".

Morti sospette al Noa, indagato un primario
Il primario è ora iscritto nel registro degli indagati della Procura di Massa , che sta indagando sull'accaduto. Per parte sua l'Azienda Sanitaria Locale , ha dichiarato di confidare nel lavoro della magistratura .

Al termine dell'incontro, il premier ha riferito una delle proposte avanzate durante la cena in merito ai flussi migratori. Nel corso della cena si è parlato quasi esclusivamente di migranti, spiega Conte che, interpellato su un titolo da dare alla riunione ha sottolineato: "lavori in corso". "Qualcuno tra i Paesi che non accolgono ha già dato disponibilità". Il premier lussemburghese Xavier Bettel, arrivando al vertice europeo di Salisburgo, è stato chiaro in proposito: "Se iniziamo a parlare del prezzo di un migrante, è una vergogna per tutti". E alla domanda sulla partecipazione finanziaria da parte di chi non vuole ricollocare, dice: "È stato considerato ed è una possibilità residuale, l'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al meccanismo di redistribuzione altrimenti non ha significato".

Sulla Brexit, Conte ha affermato: "Solo al termine della cena la premier Theresa May ha spiegato la posizione britannica sottolineando che non ci sarà un nuovo referendum".

Share