Big e lavoratori a Torino ricordano Marchionne

Share

Oltre a John Elkann, presidente di Exor, Fca e Ferrari, sono arrivati in Duomo i successori di Marchionne l'amministratore delegato di Fca, Michael Manley, l'amministratore delegato di Ferrari, Louis Camilleri, e la presidente di Cnh Industrial, Suzanne Heywood.

In Duomo - un migliaio i presenti - anche esponenti del governo e uomini politici tra i quali Matteo Renzi, a Torino per impegni politici, i rappresentanti delle istituzioni locali.

Per la Juventus oltre al presidente Andrea Agnelli e al vicepresidente Pavel Nedved, l'allenatore Massimiliano Allegri e il capitano Giorgio Chiellini. Per il mondo industriale ed economico, tra gli altri, il presidente di Brembo Alberto Bombassei, il presidente di Generali, Gabriele Galateri con la moglie Evelina Christillin, Raffaele Ierusalmi ad di Borsa Italiana, l'ad di UniCredit Jean Pierre Mustier, Luca De Meo, ad di Seat, Elio Catania, Marco Tronchetti Provera, gli ex manager del Gruppo, Alfredo Altavilla, Paolo Monferrino.

Prezzo benzina, Bitonci: primo taglio accise in vista
Due sono le ipotesi ora allo studio del governo: "Una ulteriore riduzione delle aliquote Irpef oppure una flat tax progressiva". In particolare Bitonci ha affermato che 'ci sarà primo sfoltimento delle accise sulla benzina .

"A Sergio Marchionne è stato affidato un patrimonio glorioso, nel momento in cui era più gravemente compromesso". C'era bisogno non solo di risanare conti economici ma, insieme, di ricostruire il senso della "fabbrica".

"Dio ci ha donato Sergio Marchionne, ricco di doni particolari, frutto certo della sua intelligenza e professionalità, ma anche di Dio, perché i tanti talenti che egli possedeva, provenivano anche da quel padrone che c'è li ha donati e ci chiederà conto di come li abbiamo utilizzati", così l'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia ha ricordato la figura di Sergio Marchionne nella sua omelia nel corso dellafunzione religiosa di commemorazione per il top manager italo canadese, fortemente voluta dalla dirigenza del gruppo Fca. "E' di questa speranza che Torino oggi ha bisogno per scuotersi dalla sua rassegnazione". Ma questo sarà possibile solo se riusciremo abbattere le barriere che ancora esistono tra le due città: "tra centro e periferia, tra chi sta bene e chi sta male". "In occasioni come questa non si può che parlare della vita". Il presidente di Fca ha abbracciato Manuela Battezzato, compagna di Marchionne.

Share