Tria favorevole al taglio dell'Irpef

Share

"Si possono così incassare più di 20 miliardi di euro".

"Bisogna trovare gli spazi" ha precisato Tria, ricordando come "oggi c'è una complessità di aliquote, aliquote alte, e una massa di Tax expenditures".

"Il problema è come lo si disegna", ha detto Tria.

Parlando della TAV Torino-Lione e del gasdotto TAP, Tria ha spiegato: "Personalmente spero che si facciano e che il problema si sblocchi, che ci sia una soluzione anche perché si tratta di grandi collegamenti internazionali". "Si tratta di disegnarlo in modo che abbia effetti positivi: il reddito di cittadinanza aiuta la crescita se è disegnato bene, bisogna strutturarlo in modo da non creare disincentivi".

Se salta il reddito di cittadinanza il governo avrà dei problemi
Il ministro dell'Economia , che descrivono molto irritato, ha chiamato il premier Giuseppe Conte e lo stesso Di Maio . Il reddito di cittadinanza è uno dei temi principali su cui continua a spingere il Movimento 5 Stelle .

"Sono favorevole a partire con un primo accorpamento e una prima riduzione" delle aliquote Irpef, ma "è un'operazione graduale". Inoltre bisogna "valutare qual è il costo addizionale".

Il Ministro non ha rinunciato ancora una volta a rassicurare sulla riduzione del rapporto rapporto debito-PIL. Quanto alla pace fiscale, il fronte leghista punta ad un intervento ampio sulla falsariga del tombale del 2002, possibilmente con tre aliquote per chiudere i contenziosi. A questo proposito, secondo Tria, la flat tax che il governo gialloverde vuole includere nella prossima Legge di Bilancio, "va finanziata con le agevolazioni fiscali (tax expenditures)" ma è "un processo complesso e richiede tempo". "Mi trovo bene, il mio è un lavoro molto interessante", ha detto sottolineando che "si può costruire una strategia politica economica coerente anche se è partita da una campagna elettorale non del tutto coerente". Ci sarà un calo dello 0,1% poi però vediamo gli ultimi dati. "L'importante e' non avere un peggioramento strutturale del bilancio ma anzi un leggero miglioramento", ha aggiunto il ministro. L'esecutivo M5s-Lega presenterà la nota di aggiornamento al Def con il quadro programmatico il 27 settembre.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Share