L'annuncio di Macron: "Reddito universale entro il 2020"

Share

Si tratta di un piano quadriennale messo a punto dall'Eliseo che spazia dalla copertura sanitaria agli asili, con una serie di misure di sostegno a una "strategia nazionale di prevenzione e lotta alla povertà".

Il varo del reddito universale si inserisce in un più grande piano da 8 miliardi di euro in quattro anni per contrastare la povertà. Il presidente francese ha anche citato una frase di Saint-Exupery nel suo romanzo "Terre des Hommes": "Quando impediamo a un bambino di diventare ciò che vuole, è Mozart che assassiniamo". La misura, che punta a garantire che tutti possano "vivere degnamente", è stata illustrata nel quadro del nuovo piano anti-povertà presentato oggi dal leader francese. L'obiettivo, ha spiegato Macron, è consentire a tutti di avere un tetto, una formazione e un impiego. "Desidero creare per la legge nel 2020 un reddito universale di attività che unisca il maggior numero possibile di benefici e di cui lo Stato sarà interamente responsabile". A partire da una crescita sana attraverso una buona alimentazione: in questa nuova "strategia nazionale" è prevista, infatti, l'estensione dei pasti a 1 euro nelle mense pubbliche delle piccole città e nei quartieri più svantaggiati del Paese.

Un altro pilastro dalla riforma è l'innalzamento dell'obbligo scolastico da 16 a 18 anni. Un fondo per l'innovazione sociale da 100 milioni di euro diffonderà nuovi metodi di apprendimento in tutto il paese. Lo ha promesso il presidente francese Emmanuel Macron, durante la presentazione del piano contro la povertà.

Uragano Florence negli Stati Uniti, un milione di persone evacuate
Sono previsti fino a 50 centimetri di pioggia in alcuni punti, oltre a un preoccupante innalzamento del livello del mare. L'uragano Hurricane spaventa gli Stati Uniti d'America, evacuate 1,5 milioni di persone.

"Con una legge nel 2020, creeremo un 'reddito universale di attività' per permettere a ognuno di vivere in modo decente", ha annunciato Macron, precisando che sarà un reddito "universale perché ognuno potrà pretenderlo non appena i suoi redditi passeranno al di sotto di una certa soglia". Ma che prevedrà un "contratto di impegno e di responsabilità reciproca", accompagnato da "diritti e doveri ulteriori".

Nello specifico, ogni destinatario si dovrà iscrivere a un "percorso di inserimento in cui sarà impossibile rifiutare più di due offerte di lavoro ragionevoli", ha spiegato il presidente francese.

Share