IPhone XS, XS Plus e XC: come seguire l’evento Apple in streaming

Share

"Voi decidete chi le può vedere" afferma Jeff Williams, chief operating officer di Apple, dal palco dello Steve Jobs Theatre a Cupertino.

Nella stessa occasione, Apple ha anche annunciato i nuovi Watch Serie 4 con schermi più ampi del 35% e migliorie per la rilevazione del battito cardiaco. I prezzi partiranno da 999 dollari per il X S e 1099 dollari per il X Max, nella configurazione a 64 Gb.

"Stiamo per arrivare a 2 miliardi di dispositivi iOS venduti", annuncia Tim Cook.

L'iPhone Xr riprende dall'iPhone X la maggior parte delle caratteristiche, aggiornandole e rivestendole di colore all'esterno.

I nuovi iPhone saranno animati dal nuovo processore A12 Bionic 6 core, uno dei primi SoC realizzati con un processo produttivo a 7 nanometri che sarà il 15% più veloce del precedente A11 ed utilizzerà il 40% di energia in meno.

Migranti, l’intesa Germania-Italia è sul tavolo di Salvini per l’approvazione
Ma il vicepremier si è messo a tavolino per preparare altri accordi di rimpatrio e sta cominciando con la Nigeria, il Bangladesh e la Costa D'Avorio.

Le custodie in silicone per iPhone XS e XS Max sono le più colorate e sportive. In questo modo sempre più vettori mobili si sentiranno in dovere di fornire un servizio necessario ai loro clienti che altrimenti si sentirebbero costretti a migrare verso altri lidi. Numerose le migliorie nel software, soprattutto per quanto riguarda la salute e il benessere; c'è un sensore che riconosce se chi indossa l'Apple Watch è caduto e avvisa l'ospedale e un nuovo sistema che non solo conta i battiti cardiaci, ma registra l'elettrocardiogramma con precisione paragonabile a quella di un dispositivo medico (è approvato dalla FDA).

L'iPhone Xr ha una grandezza di 6,1 pollici e una fotocamera con obbiettivo singolo da 12 megapixel, ma è comunque dotato dell'innovativo chip Bionic A12 e Face ID.

Nonostante il nuovo Apple Watch Series 4, l'attenzione di tutti i presenti in sala è però rivolta ai nuovi iPhone XS e iPhone XS Max, di fatto i veri successori dell'iPhone X che, quest'anno, utilizzano display OLED da 5.8 pollici per la versione XS e 6.5 pollici per la versione XS Max e rappresentano di fatto i primi iPhone dual sim, ma utilizzando una e-sim. Tra di esse sicuramente quella che non è passata inosservata è la possibilità, finalmente, di usare l'iPhone anche con una doppia SIM in simultanea. L'altoparlante è stato potenziato del 50% e spostato sul lato opposto per ridurre l'eco, mentre la nuova batteria consente una durata fino a 18 ore. Lo storage interno sarà da 64 GB, 256 GB oppure 512 Gb.

Sarà possibile infatti prenotare iPhone Xr a partire dal 19 ottobre, con disponibilità sul mercato prevista per il 26 ottobre. Il design del nuovo iPhone XR è molto simile a quello di iPhone X, così come anticipato dalle indiscrezioni degli ultimi giorni: "è caratterizzato da un display frontale borderless con tanto di notch, realizzato con un tradizionale pannello LCD (chiamato da Apple Liquid Retina Display) con una diagonale di 6.1", ma sarà disponibile in sei diverse colorazioni. Si parla invece di 949 euro e 1059 euro per le versioni da 128 e 256 GB.

Share