Prezzo benzina, Bitonci: primo taglio accise in vista

Share

"Presenteremo martedì una proposta che, peraltro, Matteo Salvini già conosce". Questi infatti fanno aumentare il costo della benzina di molto.

Nel contratto del Governo del cambiamento si fa riferimento alle voci anacronistiche: valgono, secondo i calcoli delle associazioni dei consumatori, fino a 20 centesimi al litro.

Massimo Bitonci, sottosegretario all'Economia in quota Lega, annuncia oggi al Messaggero che nella manovra sarà presente un "primo taglio" delle accise sulla benzina, anche se non ha molta voglia di sbilanciarsi sull'entità del risparmio promesso agli italiani.

Nadia Toffa: "Dopo la chemio non si rimane pelati a vita"
Poi la stoccata alle malelingue che non mancano mai: " Vedrai, ora sono capaci di scrivere che sono finti ". Nonostante la battaglia contro il cancro , la conduttrice e inviata è pronta a tornare a Le Iene .

In particolare Bitonci ha affermato che 'ci sarà primo sfoltimento delle accise sulla benzina. Il sottosegretario aggiunge che "ci sarà una misura sulle aliquote Irpef per il 2019".

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. L'accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi ha garantito allo Stato nel 2017 un incasso di 25,7 miliardi di euro. Poi per il 2020-2021 ci ha chiesto di preparare una flat tax" annuncia Bitonci nel colloquio con Andrea Bassi circa il pacchetto fiscale per la prossima manovra - "La manovra è in fase di scrittura, dobbiamo tenere conto delle risorse disponibili: "proporremo una riduzione della prima aliquota dal 23% al 22%". Sarà un primo segnale'. In ogni caso rimane in piedi l'idea di una flat tax non propriamente piatta, con più aliquote: "Il punto di partenza resta il taglio del primo scaglione".

Due sono le ipotesi ora allo studio del governo: "Una ulteriore riduzione delle aliquote Irpef oppure una flat tax progressiva".

Share