Ciro l'Immortale protagonista di un film spin-off della serie Gomorra

Share

Marco D'Amore, che indossa i panni di Ciro Di Marzio nella serie 'Gomorra', sara' il protagonista e dirigera' il film dal titolo provvisorio 'Immortale', spin-off di Gomorra.

L'immortale sta per ritornare.

Ciro di Marzio, l'Immortale, sarà protagonista di un film prequel di Gomorra. C'è chi ha sostenuto che in realtà Ciro non sia morto (sui social ci si è dibattuti per giorni su quelle 'bolle d'aria' che si vedono nella scena in cui l'Immortale annega) ma che abbia finto la sua morte per intraprendere un percorso criminale in proprio, distante da 'Genny', o per divenire un collaboratore di giustizia, stufo del grigiore della vita da camorrista; ci sono poi i fautori della teoria secondo cui Genny e Ciro fossero d'accordo, e la falsa morte di Ciro sia parte di un piano per 'fregare' Blu e Vocabolario. La sceneggiatura verrà scritta da Leonardo Fasoli (che è anche lo sceneggiatore della serie Zero Zero Zero, tratta dal libro di Roberto Saviano).

Chiusura domenicale, Luigi Di Maio: "Meccanismo di turnazione: 25% negozi aperti"
Coro di critiche anche da parte dei partiti di opposizione, con Forza Italia e Pd uniti anche in questo caso. Accanto alla proposta leghista, in Commissione ce n'è anche una dei colleghi di governo pentastellati.

Il sito americano Deadline riporta in esclusiva la notizia del ritorno di Marco D'Amore nel mondo della fortunatissima serie Gomorra. Questo film vedrà come Ciro Di Marzio divenne Immortale e il suo approccio al clan dei Savastano. L'attore ha diretto alcuni episodi della serie, un'utile palestra per un progetto ben più ambizioso che è stato appena annunciato. A produrre la pellicola sarà sempre Cattleya, casa produttrice anche della fiction, mentre la distribuzione sarà affidata a Vision Distribution.

Come dichiarato da Riccardo Tozzi di Cattleya (il team di Gomorra), "Marco ha già fatto un ottimo lavoro per diversi episodi della quarta stagione. Al centro ci sarà anche il terremoto del 1980 cui è sopravvissuto e che aiutò la camorra a rinascere in Campania".

Share