Mondiali Volley: Giannelli guida l'Italia al Foro Italico davanti a Mattarella

Share

Debutto in discesa per la Francia di Laurent Tillie ai Mondiali di volley. Gesto che il Presidente ha ricambiato con gratitudine salutando le tribune gremite in ogni ordine di posto e, successivamente, scendendo in campo al termine del match, per ringraziare gli azzurri e la Nazionale nipponica dello spettacolo offerto, complimentandosi con il Presidente Malagò per il risultato ottenuto e per l'organizzazione dell'evento.In tribuna autorità erano presenti anche il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, l'ambasciatore del Giappone in Italia, Keiichi Katakami, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il Sottosegretario al ministero per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta, Simone Valente, l'Assessore allo Sport di Roma Capitale, Daniele Frongia e, tra gli altri, l'ex Sottosegretario Gianni Letta.

Anche in questo caso ad accogliere il volley maschile sarà il Mediolanum Forum di Assago che ospiterà un girone della seconda fase con 4 squadre nazionali per un totale di 6 partite.

Al "Foro Italico", nell'eterna Roma, l'Italia asfalta, distrugge e annienta con un secco 3-0 il Giappone nel primo match del Pool A. Sotto un cielo stellato, in un'atmosfera fantastica, da mille e una notte, gli azzurri di Blengini non deludono le aspettative a margine di una partita (quasi) perfetta.

Come da pronostico la squadra nipponica si è confermata un'avversaria ostica, ma l'Italia è stata brava a non perdere la pazienza e a limitare il numero degli errori. I parziali dei tre set sono: 25-20, 25-21 e 25-22.

Elezioni in Svezia, avanza anti-Ue, Socialdemocratici al 28%. Rebus governo
Il leader dei Moderati , Ulf Kristersson , ha invitato Lofven a dimettersi, dicendo di aspettarsi il mandato per formare un governo.

Se la ricorderanno a lungo i ragazzi di coach Blengini questa magica serata del Foro Italico.

Si riparte mercoledì 12 con una serie di partite molto interessanti, come Cuba-Polonia, partita fra i fantastici atleti cubani e i campioni del mondo in carica, Belgio-Argentina, con il guru Velasco in panchina della Seleccion, e soprattutto la partita che chiude la giornata, USA-Serbia, due squadre che possono puntare alla vittoria finale. Se ci sarà o meno l'Italia, al momento in cui scriviamo, non è dato saperlo perché dipenderà da come andranno le qualificazioni.

Giannelli 2, Lanza 11, Anzani 8, Zaytsev 13, Juantorena 11, Mazzone 9.

Giappone: Otake 11, Yamauchi 7, Yanagida 9, Ishikawa 9, Ri 1, Sekita 2.

Share