Fenati dice basta, non correrà più | Motori | Motori

Share

Dopo un doppio contatto con Stefano Manzi, il pilota della Marinelli Snipers Team (che già nel 2015 si era "fatto notare" per un calcio alla mota del finlandese Ajo) non ha controllato i nervi e, sul rettilineo ad oltre 200 km/h di velocità, ha tirato la leva del freno della moto del collega, che ha rischiato grosso ma per fortuna non ha subito alcuna conseguenza. "Se lo avesse squalificato per tutta la stagione in corso o anche per la prossima la batosta sarebbe arrivata da un ente ufficiale, così invece si è innescato un attacco nei suoi confronti da più parti". Ma la sanzione è stata ritenuta troppo leggera da tutto il paddock. E ha preso la decisione più sofferta, togliersi di torno. Se mi mancheranno le moto? "Ha commesso un gesto davvero brutto". "Possiamo comunicare che il Marinelli Snipers Team rescinde il contratto con il pilota Romano Fenati per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l'immagine di tutti - si legge nel comunicato -. Per questo non vogliamo che sia lui a riportare in pista MV Agusta nel Motomondiale" ha dichiarato Giovanni Castiglioni, Presidente di MV Agusta. E lui, in un comunicato pubblicato sul suo sito e sui suoi canali social, ha chiesto scusa. Troppa ingiustizia. Ho sbagliato, è vero: "chiedo scusa a tutti". Ma mi rendo conto che a nessuno importa di me, di quello che sto patendo.

Ryanair cancella 150 voli in Germania domani
Attualmente la protesta dovrebbe riguardare gli assistenti di volo ma potrebbero partecipare anche i piloti. La richiesta dei sindacati alla compagnia low cost irlandese è di rispettare i contratti nazionali.

Martedì mattina intantoil Tribunale Federale della FMI si è riunito per esaminare la richiesta di misure cautelari nei confronti di Romano Fenati presentata dal Procuratore Federale Antonio De Girolamo. Posso capire la tensione agonistica e l'adrenalina fra Manzi e Fenati che stavano battagliando, ma questo supera ogni limite di correttezza sportiva e mette a repentaglio la vita. Però non è giusto, quando certi piloti corrono senza preoccuparsi degli altri e gli rovinano le gare. Dopo aver perso tutto per quel folle gesto al Gp di San Marino ai danni di Stefano Manzi, oggi è arrivato il colpo di grazia alla carriera del giovane pilota italiano. No, non ti capiamo.

Share