Vuelta: colpo doppio Yates, tappa e maglia rossa

Share

Lo spagnolo quindi rimane in testa e lo fa registrando il crono generale di 54H50'19": "l'alfiere della Cofids però ora deve fare attenzione perchè il suo vantaggio sui primi avversari si è assottigliato parecchio al traguardo finale di Valle de Sabero. "In classifica Herrada resta, come detto, in maglia rossa con 1'42" su Yates e 1'50" su Quintana.

Domani sarà la prima giornata di salita vera alla Vuelta.

Anche quest'anno la Vuelta non sarà trasmessa in chiaro. Di certo la Movistar potrà puntare su due carte: se sia davvero un vantaggio, lo scopriremo strada facendo... Ffratello di José Herrada, entrambi fino alla passata stagione correvano per la Movistar, la squadra spagnola più importante, ma nel 2018 sono passati insieme alla Cofidis, dove sicuramente possono avere più spazio le ambizioni personali di corridori di buon livello ma non campioni. Insieme allo spagnolo si sono trovati in fuga tra gli altri anche un redivivo Nibali, Brambilla, Formolo, Conti, De Gendt, Campenaert, Van Baarle, Teuns, Geniez, Devenyns. Bene anche Herrada che riesce a mantenere la maglia di leader della generale.

Vaccini a scuola: controlli dei Nas anche in Fvg
E' un successo importante ottenuto anche grazie al contributo decisivo dei parlamentari del Partito democratico". Gli accertamenti continuano anche oggi e nei prossimi giorni al ritmo di oltre 2.000 mila controlli al giorno.

Il vero protagonista della tappa odierna della Vuelta di Spagna è stato Simon Yates.

Grande battaglia anche nel gruppo dei big con Quintana e Yates che allungano nel finale con il colombiano bravo a guadagnare su tutti compreso l'inglese. "Fabio Aru è il primo degli italiani, 17mo con un ritardo di 4'19". Ho fatto il Camperona e il Lagos de Covadonga nel 2014 e sono entrambi molto difficili. La Vuelta si conclude domenica 16 settembre a Madrid.

Share