Oppo Find X, fotocamere a scomparsa e c'è l'edizione Lamborghini

Share

Vi ricordiamo infine che il device è disponibile in due colorazioni, Bordeaux Red e Glacier Blue, e che è possibile beneficiare dell'esclusiva Oppo Care, una garanzia che offre una sostituzione gratuita dello schermo, della scocca posterioste e un ulteriore anno di garanzia sullo smartphone oltre ai due previsti per legge. Per crearlo la società ha utilizzato la tecnologia COP (Chip on Plastic) per lo schermo AMOLED 6,4 pollici, creando un rapporto schermo superficie del 93,8%. Find X ha inoltre un'innovativa struttura a scorrimento che nasconde al suo interno potenti sensori quando la fotocamera non è attiva, ma nel momento in cui si desidera usarla questa si sblocca all'istante regalando così scatti nitidi e immediati. Il sistema retraibile, assicura il produttore, non influisce sull'autonomia del dispositivo, consumando l'1% della batteria, e può resistere oltre 300.000 cicli di apertura e chiusura e a cadute accidentali secondo i test effettuati.

Il comparto fotografico prevede una fotocamera frontale da 25 MP e due fotocamere posteriori da 20 MP + 16 MP. I sensori presenti nella fotocamera frontale integrano un sistema di scansione a luce strutturata 3D che genera 15.000 punti di riconoscimento facciale che unito ad un sistema intelligente di analisi delle condizioni di luce ambientali permette di sbloccare il telefono durante il giorno e la notte usando la tecnologia Flood Illuminator.

Per differenziarsi dai suoi concorrenti Oppo per il Find X ha pensato ad alcuni accorgimenti soprattutto a livello di design.

Giappone, il tifone Jebi ha provocato 10 morti e mille voli annullati
Una comitiva scolastica di 160 bambini è rimasta bloccata nei pressi di Kyoto e 2 di loro sono stati ricoverati in ospedale. A Kyoto diverse persone sono rimaste ferite a seguito del crollo del soffitto in vetro della stazione ferroviaria.

L'azienda cinese promette che questo meccanismo di sblocco è 20 volte più sicuro del sistema di riconoscimento dell'impronta digitale. Sarà composta da due celle di 1700 mAh che attraverso la tecnologia SuperVOOC Flash Charging, introdotta da Oppo, permetteranno al telefono di ricaricarsi completamente, in soli 35 minuti, dallo 0% al 100%.

A muovere il tutto ci pensa il SoC Qualcomm Snapdragon 845 coadiuvato da 8 GB di memoria RAM e da 256 GB di memoria interna.

Sono diverse le funzioni, e le capacità, di questo nuovo smartphone.

Share