Ariana Grande, l'abbraccio e le scuse del vescovo

Share

Le immagini mostrano Charles Ellis che tiene la cantante subito dopo la sua esibizione in un abbraccio serrato. "Forse ho varcato la soglia, forse sono stato troppo amichevole ma, di nuovo, chiedo scusa".

L'ex coppia presidenziale ha definito la Franklin unica nel suo genere ribadendo anche che ha rappresentato il meglio della storia americana. Le dita sono premute ben al di sopra della vita.

In più Ellis ha dovuto chiedere perdono alla cantante, ai fan e alla comunità ispanica per aver ironizzato sul nome Ariana Grande, paragonandolo a un piatto che si trova sul menu delle catene che servono cibo Tex-Mex o simili.

Bimbo di sei anni difende l’amico, per lui finisce malissimo
Dopo solo quattro giorni di scuola, la madre ha ritrovato il corpo senza vita del figlio nella loro abitazione a Denver . A trovare il bambino, la mamma Dana English che si è detta "sconvolta" per quanto accaduto.

La mossa del predicatore non è sfuggita ai telespettatori che, in diretta, hanno seguito i funerali della Regina del Soul. Le scuse non sono bastate: "Non avrebbe avuto il diritto di toccarla nemmeno se ci fosse andata in topless".

Gli Obama, che non hanno potuto partecipare perché si trovano a Washington per il funerale del senatore John McCain, hanno inviato una lettera, letta durante la cerimonia dal reverendo attivista Al Sharpton, che ha definito la defunta leggenda come "una donna di colore in un mondo di uomini bianchi".

Durante la cerimonia, il sindaco di Detroit Mike Duggan ha anche annunciato che il Chen Park sarà rinominato 'Aretha Franklin Park'.

Share