Bekaert: Sting porta solidarietà a operai e canta con loro

Share

Visita particolarmente gradita stamani al presidio davanti ai cancelli della Bekaert di Figline Valdarno (Firenze), dove è arrivato il cantante inglese Sting che ha voluto portare la sua solidarietà ai 318 operai che nel giugno scorso hanno ricevuto le lettere di licenziamento.

Salgono a 39 le vittime del crollo del ponte Morandi
Erano in viaggio probabilmente diretti ad Alessandria, dove la giovane era stata da poco trasferita. Tra loro giovani coppie e operai al lavoro, famiglie con bambini, turisti italiani e stranieri.

Il cantante, che proprio a Figline ha la sua tenuta (Il Palagio), dove insieme alla moglie produce vino e altri prodotti tipici, ha parlato con lavoratori, sindacalisti e il sindaco Giulia Mugnai. Sting prima ha ascoltato le loro storie, di come si è arrivati alla possibile chiusura, per ora rimandata di un mese dopo gli incontri al Mise. Fra una canzone e l'altra, Sting ha anche detto agli operai di essere solidale con la loro protesta perché gli ricorda una vicenda successa al suo paese d'origine, Wallsend, dove di recente ha chiuso una fabbrica che produceva navi. Quest'ultima e Sting, infine, hanno indossato la maglietta 'Io sto con i lavoratori Bekaert', realizzata per raccogliere fondi per le iniziative di lotta degli operai.

Share