Inter, manovre a centrocampo: nuovo tentativo per Modric. Rottura con Joao Mario

Share

Ricapitolando: per il sogno Luka Modric c'è ancora una flebile speranza. Come previsto il croato ieri s'è imbarcato per Tallinn, dove domani giocherà la Supercoppa europea con il Real Madrid. Perché finché c'è vita, ovvero fino a venerdì alle 20, vale tutto.

Del resto, fra chi rischia di giocare meno, Candreva punta i piedi e anche Karamoh, cui la società vorrebbe far proseguire il processo di crescita, non vorrebbe perdersi una stagione che per l'Inter si annuncia promettente. Le uniche proposte nei confronti dell'ex Sporting CP, infatti, sono quelle di Besiktas e Betis disposte a prenderlo in prestito con diritto di riscatto. Non c'è un altro centrocampista seguito al posto di Modric, la casella che mancava è stata occupata con Keita, un cambio di strategia voluto da Spalletti. A quel punto, il reparto offensivo dell'Inter inizierebbe ad affollarsi parecchio, ma questo, per Luciano Spalletti, potrebbe non essere un gran problema. Tuttavia Joao Mario dovrà attendere la complicata cessione di N'Zonzi che porterà nelle casse adaluse la liquidità necessaria per prelevarlo.

Ferrari, Vettel crede nella rimonta su Hamilton
E non c'è dubbio che la Ferrari abbia una straordinaria capacità di rendere reali le idee su cui la sua mente curiosa si è concentrata in una vita molto intensa ma anche segnata da abitudini e una serie di routine che raramente lo hanno visto lasciare Modena e Maranello .

STIPENDIO - Joao Mario percepisce più di 3 milioni di euro all'anno e, per questo, appare irraggiungibile per molte delle squadre interessate.

Lo stesso Monaco che aveva di fatto chiuso l'acquisto di Candreva, prima del rifiuto di quest'ultimo. Resta da convincere il giocatore, anche lui al momento poco propenso a lasciare l'Inter.

Share