Nedved: "Juve, pensa a vincere"

Share

Dappertutto, Ogni partita. E vogliamo dimostrarlo dalla partita col Chievo.

Il bagno di folla di Villar Perosa, il primo gol di Ronaldo e l'intesa con Dybala caricano d'entusiasmo la Juventus, che da domani torna ad allenarsi in vista dell'esordio in campionato. E l'obiettivo della società bianconera è quello di riportare a Torino quella Champions League che ormai manca da troppi anni e che nelle ultime stagioni è stata solo sfiorata con due finali negli ultimi quattro anni.

Nizza, Vieira si rassegna: "Balotelli vuole andare via"
Nemmeno convocato per il match perso dal Nizza in casa contro il Reims , Mario Balotelli non ha nessuna intenzione di rimanere in rossonero.

A Villar Perosa ho avuto una sensazione bellissima, unica. "Gli obiettivi della Juve non cambiano mai - ha spiegato il vicepresidente -". È iniziata così l'avventura di Cristiano Ronaldo alla Juventus, un acquisto storico che potrà cambiare le sorti - soprattutto europee - del club torinese: "Il suo arrivo è qualcosa di eccezionale, ora la Juve ha fatto un passo avanti tra le big d'Europa" ha dichiarato Pavel Nedved ai microfoni di Juventus TV. È in questo giorno che i giocatori nuovi capiscono cosa vuol dire Juventus e sono molto felice di trascorrerla con i nostri tifosi, i nostri dirigenti, e con la famiglia Agnelli-Elkann. Il discorso del presidente? Quando ero giocatore e andavo lì provavo dei brividi, perché sapevo il significato della famiglia Agnelli in Italia e per la Juventus. Se ne parla pochissimo, ma è stato un colpo importante da parte della dirigenza. È un giocatore che ti dà tantissima sostanza, tatticamente e tecnicamente perfetto. "Cancelo? Ho visto pochi giocatori che si sono inseriti nella Juventus con la sua personalità, tecnica e vivacità". "Ma anche Emre Can e Cancelo, insieme agli altri sono degli ottimi acquisti e saranno molto utili per la squadra".

Share