Genova, si continua a scavare

Share

Le macerie del ponte Morandi continuano a restituire corpi senza vita. Dopo una notte di scavi e ricerche da parte di vigili del fuoco il bilancio delle vittime del crollo del viadotto supera i quaranta morti. Le operazioni proseguono e il numero pare destinato a salire ancora. Era in macchina insiema alla compagna Claudia Possetti 48 anni e i due figli della donna, Manuele e Camilla Bellasio, rispettivamente di 16 e 12 anni. Accertata anche la presenza di tre cittadini cileni tra i deceduti. Si tratta di Juan Figueroa, 60 anni, residente a Genova da oltre quaranta. Contemporaneamente, per mettere a punto la cronistoria del ponte sarà ascoltato chi "già nel 2012 prevedeva che sarebbe crollato, per capire se era solo polemica politica, o si riferiva a fatti concreti", spiegano gli inquirenti e chiunque in vario modo in questi anni si era preoccupato della stabilità del ponte. "Il Genoa Club Portuali Voltri si stringe attorno alla famiglia di Andrea, nostro associato, nostro amico, nostro collega, vittima della tragedia di Ponte Morando".

Ruba la pensione appena ritirata ad un'anziana ipovedente. Salvini: "Ruspa"
Quanto alla trascrizione dei matrimoni gay , Salvini sottolinea "di avere chiesto un parere all'avvocatura di Stato". Eserciterò tutto il potere possibile.

Ma è noto anche come il Ponte delle Condotte, ovvero come il nome della società italiana (Condotte d'Acqua) che tra il 1963 e il 1967 lo costruì utilizzando cemento armato precompresso per l'impalcato e cemento ordinario per le torri e le pile. Secondo la Protezione Civile il crollo non ha coinvolto abitazioni ma solo due capannoni, che apparentemente erano vuoti. Lo riferiscono la Viminale aggiungendo che altre 5 persone risultano ferite e sono in codice rosso. Delle 39 vittime, alcune non sono ancora state identificate. All'ospedale Villa Scassi di Genova Sampierdarena, il più vicino, è stata allestita l'unità di crisi. Chiuso negli anni scorsi per la messa in sicurezza e poi riaperto con forti restrizioni al traffico veicolare per il degrado dei piloni, nel 2014 era crollata una campata sulla strada statale 626 tra Ravanusa e Licata, 'spezzandosi a metà per effetto della crisi del sistema di precompressione. Operata anche una donna slava con frattura esposta a una caviglia. Ci siamo spaventati tantissimo, abbiamo avuto molta paura. Una parte del ponte piomba sulla sottostante via Fillak, travolgendo una struttura dell'Amiu, l'azienda ambientale del Comune di Genova. "L'urto mi ha fatto cadere una decina di metri, non ricordo altro". Attesi i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, con il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli che questa mattina ha affermato che "i vertici di Autostrade per l'Italia devono dimettersi prima di tutto".

Share