Elon Musk sa che sta fallendo: ecco perché vuole privatizzare Tesla

Share

È l'ultima idea di Elon Musk affidata a un tweet 'shock' che mette le ali al titolo Tesla in Borsa, dove arriva a guadagnare fino all'8,2%.

Dopo i videogiochi nel sistema di infotainment delle auto Tesla, potrebbe quindi arrivare una mini car, anche se non abbiamo certezze in merito, né sul tipo di modello, né circa l'eventuale destinazione. "Lo stiamo già facendo con l'investimento di Fidelity in SpaceX", per cui gli attuali azionisti "potranno vendere i titoli a 420 dollari l'uno o mantenerli" e restare soci di una società non quotata che alla fine dello scorso trimestre aveva in cassa 2,2 miliardi di dollari (il minimo dal primo trimestre 2016) e dovrà dunque ricorrere a finanziatori per realizzare l'operazione preannunciata da Mask.

A chi gli chiedeva di prevedere "una disposizione per gli investitori retail che hanno detenuto azioni Tesla prima del 31 dicembre 2016 affinchè tali azioni vengano convertite in azioni private della nuova società privata" visto che questa sarebbe "la sola cosa giusta da fare", Musk ha anche risposto: "Assolutamente".

I dettagli rimangono ancora oscuri: le azioni di Tesla hanno aperto con poco meno di 344 dollari, ma sono subito aumentate quando si è diffusa la notizia dell'acquisto di una partecipazione nella società da parte dell'Arabia Saudita, del valore di oltre due miliardi di dollari. Resta da capire se Musk, in caso di ritiro di Tesla dal mercato azionario, abbia davvero i finanziamenti garantiti di cui ha parlato, ma il CEO non ha nemmeno specificato chi avrebbe finanziato il suo piano di buyout ed anche i giornalisti che hanno chiesto delucidazioni sono rimasti a bocca asciutta.

Calciomercato Juve, per Pogba si può ancora sperare
Il Manchester United mette il veto sulla cessione di Paul Pogba . Pogba potrebbe davvero arrivare alla corte di Max Allegri.

Col suo comportamento "irrituale" che ricorda molto quello del presidente Donald Trump, a sua volta affezionato ai proclami tramite Twitter, il 47enne Musk ha accentuato la volatilità su un titolo già volatile di suo.

Sarebbe una grande opportunità e "spazzerebbe via le distrazioni legate ai forti sbalzi del titolo in Borsa", ha scritto il fondatore di Telsa Motors. Inoltre una privatizzazione consentirebbe a Tesla e soprattutto a Musk di esimersi dalla pressione del mercato per dimostrare di poter centrare gli obiettivi di produzione del Model 3, l'auto elettrica per il grande pubblico e cruciale nei piani di Tesla per balzare in utile.

Ma gli azionisti cosa pensano di questa eventualità?

Share