Conte: "Manovra rigorosa e con riforme"

Share

Lo ha detto il premier Giuseppe Conte incontrando i giornalisti. "Una fonte di risorse sarà un riordino delle tax expenditure, le agevolazioni, anche con una ridefinizione molto organica di queste agevolazioni", ha affermato.

Tav. "La Tav è un argomento nell'agenda di governo perché è all'attenzione del governo". "Faremo valere i nostri interessi, e quelli di tutti, nella conferenza sulla Libia che ragionevolmente si svolgerà a novembre". "Un grazie di cuore ai ragazzi del mio staff per questa bellissima sorpresa! Ogni ministro può esprimere le sue valutazioni a titolo personale però le conclusioni le faremo tra un po' come consiglio dei ministri a titolo risolutivo, il vostro presidente del Consiglio se ne farà latore". Savona partecipa a pieno titolo ai tavoli economici, il suo contributo è fondamentale ma si inserisce in un quadro condiviso da tutti.

Sull'Iran: "Non ci sottraiamo agli impegni fin qui sottoscritti ma siamo disponibili a verificarne l'aggiornamento, anche in direzione più rigorosa".

Parlando dei vaccini: "La posizione del governo sui vaccini è molto chiara". Questo governo vuole garantire la massima tutela della salute e il diritto all'istruzione. Su Alitalia c'è l'intenzione di "conservare in qualche modo una compagnia di bandiera, anche per quel che comporta".

Pjanic non lascia ma raddoppia: rinnovo e ingaggio ritoccato
Calciomercato Juventus: nonostante l'arrivo di Cristiano Ronaldo , è tutt'altro che chiuso il mercato bianconero. Il francese non convince totalmente.

E sarà il Presidente del Consiglio dei MinistriGiuseppe Contea inaugurare a Bari, il prossimo 8 settembre, l'82esima edizione della Campionaria Generale Internazionale.

Venendo al tema immigrazione, il Premier ha parlato, innanzitutto, del rapporto del nostro Paese con la Libia assicurando: "non abbiamo espresso pretese egemoniche o mire espansionistiche, ma la necessità di garantire interessi nazionali e riteniamo, per vocazioni storiche, di poter garantire anche agli altri partner a tutti gli 'stakeholders' interessati dal Mediterraneo di garantire una funzione di equilibrio". Ci presenteremo a testa alta, con un progetto ragionevole. A partire dalle legge di bilancio.

C'è poi il tema delle risorse per la manovra che devono essere "ricavate da una attenta opera di ricognizione degli investimenti e delle spese". Non andremo a toccare settori strategici come sanità, scuola, ricerca perché assicurano una prospettiva di sviluppo.

Il governo M5s-Lega lavora alla manovra che sia accompagnata da riforme strutturali. "L'ho chiesto a Salvini: 'ma ti risulta che io sia arrabbiato con te?" Ne esce la figura del "premier di mezzo", mite ma anche deciso e grande lavoratore. Ora c'è un discorso strettamente politico, cosa si fa, il Cda si riunisce e propone un altro candidato? Durante questi primi mesi da premier, aggiunge, "ho capito qualcosa che avevo intuito già da privato cittadino, cioè che l'Italia è un Paese bellissimo, ragione per cui non mi sono mai trasferito all'estero". Le parti politiche hanno sicuramente un ruolo perché non c'è stato l'esito positivo aspettato.

Share