Tre alpinisti italiani sono dispersi sul versante francese del Monte Bianco

Share

Martedì mattina Alessandro Lombardini, 28 anni di Orbassano, assieme al fratello Luca, finanziere 31enne del soccorso alpino di Bardonecchia e alla sua fidanzata Elisa Berton, 27enne residente a Bruino, hanno approfittato di una giornata di vacanza per festeggiare il compleanno di Luca e sono partiti per una gita in montagna, ma non sono più tornati.

I tre ragazzi sono stati avvistati l'ultima volta a Chamonix verso le 7.30 di martedì, all'altezza degli impianti di risalita di Grand Montets. Le ricerche svolte oggi dalla gendarmeria francese hanno avuto esito negativo. "Sono state coinvolte molte guide ma non è emersa alcuna traccia", spiega all'ANSA un portavoce della gendarmeria francese. "Abbiamo effettuato - aggiunge - anche diversi sorvoli in elicottero su tutti gli itinerari possibili".

Scontro Ottawa e Riad, l'Arabia Saudita sospende i voli per il Canada
Riad ha inoltre congelato l'avvio di nuovi scambi commerciali e investimenti con il paese nordafricano. Erano anche state privare del diritto di viaggiare all'estero.

Dramma sul Monte Bianco dove dalla mattinata di ieri risultano disperse tre persone. La zona, non lo nascondono gli uomini della gendarmeria francese, è ricca in crepacci. Sono diversi gli itinerari alpinisti che i tre avrebbero potuto intraprendere dopo essere saliti sugli impianti di Grands Montets come riferiscono i soccorritori, "dalla Petite Aiguille Verte (vetta di 3.512 metri) all'Aiguille Verte (4.121 metri), fino all'Aiguille d'Argentière (3.901 metri)". Le ricerche, scattate a seguito dell'allarme dato dal versante italiano, riprenderanno domani, giovedì 9.

Share