Johnny Depp star in crisi: a rischio anche Jack Sparrow

Share

Il suo ultimo film "City of Lies", la cui uscita era prevista a settembre, è stato ritirato dai cinema.

Nonostante il ritorno di Orlando Bloom nei panni di Will Turner, Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar non ha ottenuto un risultato eccezionale al box office americano, diventando l'unico film della saga a rimanere sotto il tetto dei 200 milioni di dollari e per questo in molti hanno iniziato a pensare che il probabile sequel sarebbe stato rimandato a data da destinarsi.

Pare che l'attore abbia avuto qualche contrasto sul set di 'City of Lies' con Greg Brooks, uno dei membri del gruppo di produzione. L'attore interpreta un detective della polizia di Las Vegas che indaga sugli omicidi ancora irrisolti dei due rapper.

Banca Carige, Malacalza anticipa efficacia dimissioni
L'indicatore si attesta all'11,9%, sotto di circa 120 punti base rispetto a quanto prescritto dalla vigilanza con lo Srep 2018 (13,125%).

Dopo aver visto Johnny Depp nella sua recente tournée italiana con gli Hollywood Vampires e averlo trovato discretamente in forma, e come al solito gentilissimo coi fan, ci dispiace di questa nuova causa che lo coinvolge e speriamo che venga tutto chiarito al più presto. Il manager racconta che il giorno successivo gli è stato anche chiesto di firmare una dichiarazione che gli avrebbe impedito di fare la denuncia, ma lui ovviamente ha rifiutato. Ecco perché il film è stato congelato e rischia di non interpretare di nuovo Capitan Jack Sparrow. Poi, però, uscì la notizia secondo cui la magrezza fosse dovuta al ruolo che ha interpretato nel film 'Richard Says Goodbye': un professore universitario al quale viene diagnosticato un tumore in fase avanzata e che decide di cambiare totalmente la propria vita. I loro avvocati avevano presentato un dossier riguardo le spese pazze della star ormai molto vicino alla bancarotta.

L'onda negativa sembra essere inarrestabile per Johnny Depp.

Share