Di Maio: intesa con la Lega sulle grandi opere

Share

Ad assicurarlo e' il ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini ad Arcore alla festa del partito. Abbiamo buttato i soldi dalla finestra: beh, no, li abbiamo ben spesi per consulenze di amici e amici degli amici, progettisti, architetti, ingegneri, geometri, notai, commercialisti, faccendieri che non spariscono mai e sono i nostri elettori: e poi, of course, la marea di politici e politicanti di turno che crescono sempre come i funghi (padani e non solo). "Il governo è coeso", ha sottolineato il Ministro pentastellato. Perché ci sono non pochi privilegi anche per i sindacalisti sulle pensioni. "Quindi sarà un provvedimento a 360 gradi che ridarà alle pensioni minime e toglierà alle pensioni d'oro". "Ci abbiamo messo tre giorni, 250 emendamenti, ma è stata una discussione franca nella quale siamo arrivati ad approvarlo senza fiducia, come avevo detto". Mentre si appresta a incassare il via libera finale al primo provvedimento simbolo, il decreto dignità, il governo già è alle prese con la ricerca delle coperture per la prossima legge di Bilancio. Di Maio promette "Noi a settembre ricominceremo il tavolo per i diritti dei raider".

Calciomercato, Fiorentina-Pjaca: fatta. Un affare da 22 milioni
Arrivato a Torino dall'estate del 2016, l'esterno classe 1995 è reduce da un secondo posto con la Croazia ai Mondiali in Russia.

Non avevo capito infatti chi fossero oggi da considerare parassiti sociali. "Quello dei Cinque Stelle - conclude il sottosegretario - è un punto di vista legittimo, ma al governo non ci sono soltanto i 5stelle". La sanzione è un approccio sbagliato bisogna coinvolgere le famiglie, devono ascoltare il pediatra. Questo paese ha 5 milioni di persone in povertà assoluta. È nel contratto di governo. È una sua idea. "E comunque io credo che siamo tutti d'accordo sul fatto che se ci sono più treni e meno auto sia meglio, così come sia meglio se più merci viaggiano su treno che su gomma". Nello stesso numero degli anni precedenti. Se continuiamo a discutere di questa roba gli Italiani non ci seguono, hanno altri problemi: "lavoro, tasse, burocrazia, lavoro per i figli e per loro stessi". "Quelli che mi fanno la lezione sul caso Ilva hanno firmato una gara in cui Arcelor prevede 10mila lavoratori contro 14mila", ha aggiunto.

Share