Avellino fuori dalla B: ricorso respinto

Share

L'Avellino si ritroverà domani alle 10:30 davanti al Tar del Lazio per cercare di ottenere l'ammissione con riserva serie B. C'è pochissimo tempo per consentire ai supporter biancoverdi di non restare per un intero anno senza calcio e ripartire immediatamente dalla D. Per farlo il presidente Taccone dovrà alzare bandiera bianca e lasciarsi andare ad un fallimento che appare inevitabile. Il primo ricorso, al Coni, è stato respinto: si aspetta dunque il pronunciamento del Tar.

Nessuna sospensione cautelare urgente, quindi, dei provvedimenti con i quali è stata disposta la non ammissione dell' Avellino al campionato di Serie B per la stagione sportiva 2018-2019. Inoltre, a completare il quadro, una volta pubblicate le motivazioni del secondo grado, la Ternana e la Pro Vercelli (e la Figc) andranno al Coni per contestare la ripescabilità del Novara (e del Catania), che ha vinto i primi due gradi di giudizio. C'è attesa per le decisioni in merito ai ripescaggi da parte della Figc.

Tre colori, il bianco, il nero e il verde, una città, Avellino, e una grande passione sbocciata nel 2013 e coltivata con amore fino all'Eccellenza.

Aereo d’epoca si schianta in Svizzera: tutti morti i passeggeri
Sabato hanno visitato il mercato di Porlezza (località turistica della provincia di Como) e hanno pranzato. Il velivolo apparteneva alla compagnia svizzera Ju-Air ed era stato fabbricato tra il 1921 e il 1952 .

L'Avellino, infatti, questa mattina a Roma ha ingaggiato una battaglia legale presso la sede del Tribunale Amministrativo regionale, ma alle 15.20 è arrivato ala notifica che sancisce dopo nove il nuovo addio dell'Avellino alla Serie B. Per gli irpini si spalancano le porte della Serie D con tutti i contro del caso.

Il club irpino è stato estromesso per aver presentato in ritardo la fidejussione.

Share