Moto Gp Brno, Valentino: "Non sono contento: volevo il podio"

Share

"Sono partito bene - la sua analisi ai microfoni di Sky - Nelle prime fasi di gara ero li' davanti, ero veloce, ma sapevamo gia' dalle prove che il passo non era niente di che e che sarebbe stato difficile lottare per il podio. E' un lavoro molto difficile perché è davvero di precisione, quindi ci vuole un po' di tempo". Anche ai box abbiamo fatto le scelte giuste, ma secondo me il quarto posto era il massimo che potevamo fare. Le due Ducati e Marquez erano piu veloci, nella seconda parte di gara la gomma ha iniziato a scivolare e ho sofferto un po di piu.

Per l'Onu la Nord Corea prosegue il programma nucleare
Queste violazioni hanno di fatto reso "senza effetto" l'ultimo blocco di sanzioni imposte dall'Onu, ha aggiunto il testo del rapporto.

"Anche oggi però ci è mancato poco". Con la gomma che scivolava ho perso parecchio, ma ho battuto Crutchlow con un sorpasso all'ultima chicane e ho così conquistato 2 punti utili... "Sono stato in questa squadra 11 anni qui non è cambiato nulla, quello che cambia è che ogni pilota ha i propri bisogni o desideri". Caratterizzati dall'aspetto da eterni cuccioli da coccolare, sono cani che hanno bisogno di correre e vivere in spazi aperti: chissà se il Dottore non li abbia scelti per giocare e divertirsi con loro nei grandi spazi del suo Motor Ranch alle porte di Tavullia. "Proverò a fare vincere la moto fino all'ultima gara che sarò con lui, non so quando sarà, perché le cose stanno come stanno". "Se magari riuscito a migliorare un pelino in accelerazione però possiamo provare a rimanere vicini agli altri anche lì".

Share