Aereo d’epoca si schianta in Svizzera: tutti morti i passeggeri

Share

GRIGIONI- 05-08-2018- Si temono 20 morti a causa dell'incidente aereo occorso ieri ad un aereo turistico d'epoca decollato dal Ticino e precipitato in Svizzera sul Piz Segnas, cima di 3.099 metri a cavallo fra Grigioni e Glarona.

L'aereo aveva una capienza di 17 persone e tre persone di equipaggio. Il velivolo apparteneva alla compagnia svizzera Ju-Air ed era stato fabbricato tra il 1921 e il 1952. Quattro persone della stessa famiglia, i genitori e due bambini, sono morte nello schianto in un posco nella zona centrale del Paese.

Calciomercato Napoli, De Laurentiis: "Preso Malcuit, Koulibaly ha rinnovato"
Ma senza imbrogliare: " se io arrivo secondo perché c'è qualcuno che imbroglia, io resto secondo , rispetto le regole". Peccato che abbiamo alcuni giocatori fuori forma e non tutti sono a disposizione.

Il velivolo in questione dovrebbe essere uno Ju 52 della Ju-Air, associazione che propone voli panoramici con i celebri aerei che sono stati per anni colonna portante dell'aeronautica elvetica e - ancora prima - della Luftwaffe nazista. "Purtroppo non sono mai arrivati". Otto erano coppie, 17 provenivano dalla Svizzera tedesca, uno da quella francofona, mentre uno era austriaco, secondo quanto riferito dalla polizia cantonale dei Grigioni, nella conferenza stampa in cui ha chiarito i dettagli della tragedia.

L'aereo precipitato ieri in Svizzera. Si tratta di 11 uomini e 9 donne tra i 42 e gli 84 anni. I turisti, prima dello schianto, avevano fatto un'escursione in una grotta a Meride (Canton Ticino) per poi spostarsi a Lugano dove hanno trascorso la notte. Sabato hanno visitato il mercato di Porlezza (località turistica della provincia di Como) e hanno pranzato. Poi sono rientrati a Magadino per riprendere il volo, diretti a Dübendorf. L'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) ha subito decretato il blocco della spazio aereo nella regione del Pinz Segnas, sopra Flims (GR), dove il velivolo è precipitato. L'unico testimone, che si trovava in un rifugio montano al momento dello schianto, ha dichiarato di aver visto cadere l'aereo come una pietra al suolo dopo aver compiuto una virata di 180 gradi verso sud.

Share