Paolo Maldini torna al Milan, sarà direttore dell’area sport

Share

Dopo aver ingaggiato Leonardo, che è diventato il direttore tecnico dei rossoneri e ha già piazzato due bei colpi di mercato, è diventata realtà il ritorno in società del grande Paolo Maldini. L'indimenticabile numero 3 dei rossoneri sarà il direttore sviluppo strategico Area Sport. Lo ha annunciato la società in un comunicato, in cui non ha spiegato però nel dettaglio quali saranno gli incarichi di Maldini: il suo, si intuisce dalla qualifica, sarà comunque un ruolo dirigenziale per quanto riguarda l'area sportiva della società.

Paolo Maldini sarebbe infatti a un passo dal ritorno al Milan.

Italiano il genio della Matematica
Ora c'è un problema che vorrei superare: "riuscire a vivere nella stessa città con mia moglie", ha dichiarato il 34enne romano . L'annuncio è stato dato in occasione dell'apertura del Congresso Internazionale dei Matematici , in corso a Rio de Janeiro .

Dopo la chiusura dell'affare che ha portato in rossonero Higuain e Caldara, la nuova dirigenza del Milan sta per mettere a segno un altro colpo che fa già sognare i tifosi, anche se non riguarda la rosa a disposizione di Gattuso. Nei giorni scorsi c'è stato un incontro con il presidente, Paolo Scaroni, che oggi ha commentato: "Paolo è una leggenda vivente nella storia rossonera, per la sua eccezionale classe, per il talento, la leadership, la lealtà, e il suo record di successi, senza pari". Ha debuttato in serie A a soli 16 anni, il 20 gennaio 1985, e nel corso della sua carriera da difensore ha vinto 26 trofei: 7 scudetti, una Coppa Italia, 5 Supercoppe italiane; 5 Champions League (giocando in 8 finali, un record che condivide con Francisco Gento), 5 Supercoppe europee, 2 Coppe Intercontinentali e un Mondiale per Club. Paolo si è ritirato alla fine della stagione 2008/09 e dopo 25 anni gloriosi in maglia rossonera, con 648 presenze in serie A, record assoluto, e 419 partite con la fascia da capitano. "Tali qualità giocheranno un ruolo determinante per far tornare il Milan alla grandezza che merita.Il cognome "Maldini" tocca il cuore di tutti i milanisti, simbolo di una dinastia di dedizione e successo".

"La leadership e l'esperienza di Paolo saranno di grande beneficio per il club, così come la sua passione e la sua energia - dice Scaroni -".

Share