Venezuela, attentato con droni contro Maduro. Illeso il presidente, 7 feriti

Share

Nel comunicato, letto da Patricia Poleo in un video sul suo canale YouTube, Maduro viene accusato di impoverire il Venezuela: "Se lo scopo di un governo è raggiungere la maggior felicità possibile, non possiamo tollerare che la popolazione soffra la fame, che i malati non abbiano medicine, che la moneta non abbia valore, e che il sistema dell'istruzione né istruisca né ma solo indottrini al comunismo". Maduro ha parlato alla nazione in diretta tv e radio e ha detto che "in tempi record" le indagini hanno ottenuto i primi risultati: "Sono stati catturati alcuni degli autori materiali dell'attentato di oggi contro la mia vita e sono gia' sotto processo".

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha accusato il suo omologo colombiano Juan Manuel Santos di essere responsabile dell'attentato organizzato contro di lui a Caracas con dei droni carichi di esplosivo. "Sono state raccolte parte delle prove, e non aggiungo altro perché l'investigazione è in una fase molto avanzata", ha affermato il presidente.

Elettra Lamborghini ricoverata in ospedale
Da quando ha pubblicato il suo primo singolo " Pem Pem " che, solo su Spotify ha ottenuto quasi 35 milioni di visualizzazioni . E' stata l'ereditiera stessa a raccontare la brutta vicenda sul suo Instagram Stories .

"Nel momento in cui una sfilata militare stava concludendosi sull'Avenida Bolivar di Caracas - ha spiegato - esattamente alle ore 17.41 si sono udite alcune esplosioni che si è potuto verificare riguardavano artefatti volanti di tipo drone che contenevano cariche esplosive e che sono esplosi vicino al palco presidenziale ed in alcune zone residenziali". Alla destra del palco si intravede un soldato cadere a terra, l'uomo cerca di aggrapparsi al ministro della Difesa. In particolare, Maduro ha detto che alcuni dei finanziatori dell'attacco si trovano a Miami, augurandosi che il presidente Usa Donald Trump sia "disposto a combattere i gruppi terroristici". Maduro, rimasto illeso, è stato quindi portato via immediatamente. Le telecamere si spostano poi sulla parata militare e qualche attimo dopo si vedono i soldati che rompono le righe e corrono al riparo. Il procuratore generale venezuelano Tarek William Saab dice che l'attacco non mirava soltanto a Maduro ma a tutto l'alto comando dell'esercito venezuelano.

Colombia: "Accuse infondate" - "Non ho dubbi sul fatto che il nome di Juan Manuel Santos sia dietro questo attacco", ha dichiarato chiaramente Maduro. Il capo dello Stato stava tenendo un discorso in occasione dell'81mo anniversario della creazione della Guardia nazionale quando alcuni droni carichi di esplosivo sono esplosi ferendo sette persone.

Share