Le immagini dell'attacco al presidente venezuelano Nicolas Maduro

Share

Il presidente del Venezuela, Nicola Maduro, e' sfuggito a un attentato con droni esplosivi durante una parata militare nel centro di Caracas trasmessa in diretta tv.

Nell'attentato sono rimasti feriti sette militari. "Questo è stato un tentativo di uccidermi".

Alcune ore dopo l'attacco è giunta la rivendicazione di un misterioso "Movimento nazionale di soldati in camicia".

MotoGp a Brno, super pole di Dovizioso: "Tempo esagerato"
Il capolavoro è stato firmato da Andrea Dovizioso che non partiva dalla pole position da 28 gare (era la gara di Sepang nel 2016), mentre una Ducati non ci riusciva a Brno dal 2008.

Il presidente ha poi raccontato che "l'artefatto volante è esploso di fronte a me", e di come la sua "prima reazione è stata l'osservazione". Nel comunicato, letto da Patricia Poleo in un video sul suo canale YouTube, Maduro viene accusato di impoverire il Venezuela: "Se lo scopo di un governo è raggiungere la maggior felicità possibile, non possiamo tollerare che la popolazione soffra la fame, che i malati non abbiano medicine, che la moneta non abbia valore, e che il sistema dell'istruzione né istruisca né ma solo indottrini al comunismo". Il Movimento, su Twitter, si è autodefinito come un gruppo "di patrioti militari e civili, leali al popolo venezuelano che cerca di salvare la democrazia in una nazione sotto dittatura".

Posso dire ufficialmente, ha aggiunto, che "si tratta di un attentato contro la figura del presidente Maduro che è rimasto completamente illeso ed è riunito per esaminare con i suoi collaboratori, i ministri e i vertici militari, l'accaduto". "Con me non ci sono riusciti e non ci riusciranno, stiano certi che continueremo il cammino della nostra patria che vuole pace e sviluppo", ha concluso. Fonti della presidenza colombiana hanno respinto seccamente le accuse, e hanno fatto sapere che "il presidente si sta dedicando al battesimo della sua nipotina Celeste e non a rovesciare governi stranieri". L'attacco è stato consumato durante la parata per l'81esimo anniversario della Guardia Nacional Bolivariana, la polizia venezuale che ha un inquadramento di tipo militare.

La presidenza della Colombia ha definito "infondate" le accuse del presidente venezuelano Nicolas Maduro di una regia di Bogotà nell'attentato. Le immagini, registrate in diretta tivù, mostrano Maduro mentre parla alla nazione: improvvisamente si sente un rumore in lontananza, simile a una esplosione, mentre qualcuno guarda verso l'alto. Le indagini "sono in fase avanzata" e "alcuni dei responsabili di questi attacchi sono già stati arrestati". Da parte sua, il capo dello Stato venezuelano ha inoltre sostenuto che alcuni dei finanziatori dell'attacco si trovano a Miami, augurandosi che il presidente americano Donald Trump sia "disposto a combattere i gruppi terroristici".

Share