Poste Italiane: nel II trimestre utile salito del 57%, confermati obiettivi 2018

Share

Il risultato operativo è pari a 1,1 miliardi in aumento del 24,3% mentre nel trimestre raggiunge 350 milioni, con una crescita del 9%.

Il gruppo conferma i target dell'anno ed annuncia l'avvio delle principali iniziative del piano industriale a cinque anni varato a febbraio. Forte aumento anche per l'utile netto a 250 milioni di euro (+57,2% rispetto al secondo trimestre del 2017) e nel primo semestre del 2018 a 735 milioni +44,1% rispetto al primo semestre del 2017.

F1, Ricciardo: a fine stagione addio alla Red Bull
Dovremo ripagare la sua fiducia in noi consegnandogli la migliore auto possibile. Daniel è un pilota di talento e carisma, un bonus vero e proprio per il team.

Il totale delle masse gestite al 30 giugno ha toccato quota 510 miliardi di euro. Nel segmento Servizi Finanziari, al netto delle partite non ricorrenti, i risultati relativi al primo semestre del 2018 mostrano un andamento positivo, perfettamente in linea con gli obiettivi di Deliver 2022. Matteo Del Fante, amministratore delegato del gruppo, commenta: "Poste Italiane procede con una solida attuazione degli obiettivi di Deliver 2022 e la performance del secondo trimestre conferma i primi impatti positivi dell'esecuzione del piano". A confermarlo è stato proprio l'AD Del Fante nel sottolineare come siano molto soddisfacenti i primi risultati del nuovo Joint Delivery Model.

Il numero uno operativo di Poste aggiunge che "arrivano riscontri positivi dal progetto di digitalizzazione del gruppo, che e' in fase di accelerazione anche grazie alla costituzione di un istituto di monetica elettronica che sara' operativo entro la fine dell'anno. Confermiamo i nostri obiettivi 2018 sia a livello di Gruppo che unita' di business". I costi del personale sono scesi del 3,0% rispetto al primo semestre 2017, (pari a €88 milioni), grazie ad una riduzione dei dipendenti e a partite non ricorrenti. Gli altri costi operativi calano del 10,9% nel semestre a 1,5 miliardi.

Share