Nuovi casi di #Legionella nel milanese. Nuovi controlli negli impianti a #Bresso

Share

Ci sono due casi in più e quindi sono salite a 50 le persone, tutte residenti a Bresso, che hanno contratto il batterio della legionella. Oggi, inoltre, Ats, insieme all'amministrazione comunale di Bresso, ha incontrato gli Amministratori di Condominio Associati (Anaci) ai quali è stato chiesto di effettuare il campionamento dell'acqua di tutti gli impianti condominiali della cittadine dell'hinterland milanese, degli impianti centralizzati e delle abitazioni. Tredici sono i campionamenti effettuati dal consorzio negli scorsi giorni sulla rete idrica.

Scrivono in una nota dall'Ats Città Metropolitana di Milano: "Nonostante l'allerta rimanga alta, la situazione clinica dei cittadini bressesi che hanno contratto il batterio non risulta essere preoccupante". Si tratta di Maurizio La Loggia ed è ricoverato in terapia intensiva al Policlinico del capoluogo lombardo. "Al momento, presso i Laboratori di Prevenzione di Ats, sono in corso di analisi 426 campioni prelevati presso 41 abitazioni e 29 siti sensibili esterni". In totale le persone contagiate nelle ultime settimane sono 42. Non è la prima volta che a Bresso viene registrata una situazione simile.

Corsica: onda anomala nel fiume, morti cinque escursionisti
Stamani sono riprese a Soccia le ricerche interrotte per la notte della donna dispersa. Al lavoro, gli elicotteri della gendarmeria e otto subacquei dei pompieri.

Nel 2014, in questa stessa zona, erano già stati riscontrati casi di infezione da batterio. Allora si erano però manifestati nell'arco di alcuni mesi. Casi di legionellosi sono stati segnalati in ospedali, case di cura, studi odontoiatrici, alberghi, campeggi, impianti termali e ricreativi (palestre, piscine, idromassaggi), giardini e campi da golf con sistemi di irrigazione a spruzzo e/o fontane decorative, navi da crociera. La proliferazione del batterio è favorita da un ambiente caldo e umido (25-40 gradi e umidità sopra al 60%), ovviamente vanno a suo favore episodi di ristagno in serbatoi non controllati, incrostazioni negli impianti idrici e altro.

Share