Napoli, furia De Laurentiis: "Il San Paolo è un cesso!"

Share

"Younes? Il figliol prodigo è tornato all'ovile, ha parlato con Ancelotti e si è sottoposto alle visite dello staff medico e ha compreso l'ambiente che c'è in spogliatoio".

"Priorità attaccante? E' falso".

Grassi va al Parma - Il centrocampista Alberto Grassi va in prestito ai ciociari: sarebbe il terzo affare dopo le trattative concluse nelle scorse settimane per Luigi Sepe e Amato Ciciretti.

F1, Ricciardo: a fine stagione addio alla Red Bull
Dovremo ripagare la sua fiducia in noi consegnandogli la migliore auto possibile. Daniel è un pilota di talento e carisma, un bonus vero e proprio per il team.

Ennesima discussione dai toni accesi tra Aurelio De Laurentiis ed il Comune di Napoli sullo stato dei lavori di ristrutturazione dello stadio. Capisco che chi fa il tifoso non è dentro un club, così come il giornalista che però sugli acquisti possibili può lavorare in maniera più semplice, senza creatività che invece serve. Nonostante la crescita, nell'ultimo anno ho perso 15 milioni e altri ne perderò quest'anno. E' uno che fatica a stare dove sta, aveva detto di avere 25 milioni di euro per i lavori un anno fa, sapendo del dissesto finanziario e pensando di riceverli dal credito sportivo. Abbiamo speso già di più di quanto incassato per la cessione di Jorginho, anche se i soldi del Chelsea li incasseremo in 3 o 4 anni. E' cambiato pure il commissario delle Universiadi, ma il problema è un altro: Auricchio ci consegnerà lo stadio in quali condizioni? Ho dovuto convincere il governatore della Regione De Luca a dare i soldi che mancavano.

Chiudevo secondo e giocavo in Champions anche con Mazzarri, con trenta milioni di stipendi, oggi siamo a quasi 150 milioni. "Il monte ingaggi è quintuplicato in pochi anni, ma non il fatturato", ha affermato il patron azzurro. Il credito sportivo non finanzia un Comune in dissesto. Spero che si prenda la migliore decisione e che la città possa riempire lo stadio a prescindere dalla categoria.

Share