Legionella, individuati due campioni positivi a Bresso

Share

Terza vittima in pochi giorni a Bresso, nel milanese. L'ultimo contagiato, in ordine di tempo, è stato comunicato nel pomeriggio di oggi dall'Azienda Tutela della Salute (Ats): si tratta di un sessantenne, residente nell'hinterland, che attualmente è ricoverato all'ospedale di Niguarda ma non in condizioni critiche.

Legionella pneumophila, è un batterio gram negativo con caratteristiche abbastanza peculiari. In visita ai ricoverati al Niguarda, Stefano Buffagni, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri (Affari regionali e autonomie) di casa a Bresso, raccoglie i timori dei pazienti finiti in ospedale dopo avere contratto l'infezione a partire dal 10 luglio. Si invitano pertanto tutte le persone che passano da Bresso a non bere acqua dal rubinetto. I casi sono tutti (o quasi) concentrati intorno al palazzo del Comune, lì a Bresso, cittadina a nord di Milano da 26 mila abitanti che convive da oltre due settimane con l'incubo della legionella. Inoltre "da un esame rapido che dice sì o no è emerso che nella "fontana del mappamondo" c'è la legionella".

Ha incontrato, con ATS, tutti gli amministratori di condominio, i medici di base, gli esercenti commerciali e artigianali che operano in settori potenzialmente esposti al rischio, chiedendo loro di adoperarsi per adottare tutte le azioni utili per ridurre il rischio di infezioni da legionella.

Si ricorda che la sanificazione (di fatto la disinfezione profonda) degli impianti idrici domestici (condominiali o appartamenti) deve essere fatta da imprese specializzate secondo le linee guida diffuse dal ministero della Sanità.

Giorgio Ciconali direttore del dipartimento di igiene e prevenzione sanitaria ha detto alla RSI che "l'urgenza ora è quella di evitare che ci siano ulteriori casi". Si tratta in ogni caso di operazioni comuni e note alle imprese specializzate e per ogni dubbio è possibile contattare l'Amministrazione Comunale.

Facebook: delude la crescita, titolo crolla del 20%
Il fondatore del social network ha aggiunto che Facebook stava eliminando anche post che spingevano alla violenza. Facebook perde il 23,68% a Wall Street nelle contrattazioni after hours .

Controlli effettuati anche dal Gruppo Cap, che gestisce la rete idrica in Città Metropolitana: i prelievi sono del 19 luglio e del 24 luglio, ed hanno consentito di escludere tracce di legionella nella rete dell'acquedotto pubblico, anche se il pozzo di via Lurani è stato comunque sanificato con cloro in via precauzionale. "L'importante è evitare inutili allarmismi".

I suoi germi si trovano soprattutto nelle fonti di acqua (come laghi, canali, piscine, impianti di idromassaggio, serbatoi) ma anche nei nebulizzatori a ultrasuoni, negli umidificatori, nei condizionatori, negli apparecchi per aerosol.

Si sconsigliano diffusori a spruzzo per irrigare i giardini, così come di lasciare esposte al sole le canne d'irrigazione.

Le persone affette da patologie croniche come diabete, malattie polmonari croniche, cardiopatie o altre patologie che deprimono il sistema immunitario come tumori, patologie infettive in corso devono prestare particolare attenzione ad alcuni sintomi: all'insorgere di difficoltà respiratorie e febbre è opportuno che si rivolgano al più presto al proprio medico curante.

Share