Tour de France, nuovo video sulla caduta di Nibali

Share

Il corridore italiano Vincenzo Nibali è caduto sul più bello della dodicesima tappa, quella con l'arrivo sull'Alpe d'Huez. Nibali si è rialzato riuscendo a contenere il distacco dai primi che lo hanno atteso campione italiano. Il dottor Magni, medico della squadra, ha insistito affinché Nibali fosse portato per ulteriori accertamenti in ospedale. Il siciliano è così costretto al ritiro.

Dopo molte schermaglie, in testa alla corsa si sono portati 28 corridori: Kruijswijk, Gesink, Valverde, Amador, Zakarin, Nieve, Pauwels, Latour, Barguil, Moinard, Gesbert, Majka, Postlberger, Muhlberger, Mollema, Van Garderen, Alaphilippe, Gorka Izagirre, Rolland, Martinez, Gaudu, Minnard, Ten Dam, Edet, Perez, Navarro, Sicard e Hansen.

"In classifica generale, Thomas guida con 1' 39" di vantaggio su Froome, 1' 50" su Dumoulin, 2'37" su Nibali e 2' 46" su Roglic. E' un po' come per il calcio, perchè in Gran Bretagna non ci sono le reti tra il pubblico e il terreno di gioco, e altrove sì?. Percorsi 20 km, il gruppo è compatto. E invece no. Avevano sbagliato tutti.

Iliad, già raggiunto il milione di clienti
Tuttavia il margine lordo di Wind rischia di scendere del 5-6%, quello di Tim tra lo 0 e l'1% e quello di Vodafone del 3-4%. Qualcosa di mai visto con gli altri operatori, che dimostra come iliad sia al momento un passo avanti.

Ecco dunque l'Alpe d'Huez, la salita mitica simbolo di questa tappa e forse anche di questo Tour. Io sono andato giù.

L'accelerazione ha mandato in crisi Quintana, staccatosi leggermente dagli altri uomini di classifica.

Le condizioni fisiche del siciliano non era ottime, era evidente, ma potrebbero essere anche peggiori rispetto a quanto appreso a fine tappa. A 4 km dalla fine il fattaccio, perché Nibali è finito a terra in un contrasto, probabilmente con una moto di servizio o adddirittura della Gendarmeria. A rompere il tacito patto ci ha pensato però l'improvvido Bardet, che se n'è infischiato del fairplay ed è scattato. "Il contraccolpo mi ha dato noia, mi ha bloccato la schiena". Froome ha il diritto di correre in pace. "Un commovente Nibali ha comunque concluso al 7° posto, subito dietro a Roglic, entrambi a 13". "Quarto è Roglic a 2'38", quinto Bardet a 3'21". "Quintana 4'13"; 10. D. Martin 5'11"; 11.

Share