Vitalizi Salvini: il taglio dei vitalizi e dei privilegi è una priorità

Share

Lo ha affermato in una dichiarazione sui vitalizi il segretario della Lega Matteo Salvini, vicepremier e ministro degli Interni. "La giunta Fedriga, che non ha un programma di governo, ha da marcare alcuni punti ideologici e lo fa indossando gli stivali chiodati, se necessario per marciare su quei territori e amministratori che avrebbero dovuto ascoltare".

Trump: "La Ue? Un nostro nemico, in parte anche Russia e Cina"
Egli ha detto che vorrebbe parlare di commercio, questioni militari, incluso il potenziale nucleare dei due paesi, e la Cina. "È vergognoso", ha tuonato su twitter il senatore Jeff Flake.

Nel frattempo, come detto, la Lega cresce, anche ad Alghero. Solidarietà a un collega e a tutti coloro che vogliono continuare ad esprimersi senza dover temere intimidazioni a maggior ragione se arrivano dalle istituzioni, ossia da chi dalle intimidazioni dovrebbe proteggerci. "La mia volontà, perciò, è quella di contribuire alla valorizzazione ed alla crescita di tale percorso, non tradendo assolutamente gli ideali che mi hanno sempre guidata nelle esperienze politiche e nei ruoli ricoperti sino a questo momento e continuando ad essere cassa di risonanza delle esigenze della nostra comunità affinché queste possano essere adeguatamente attenzionate". Una sensazione che si è palesata in maniera plastica con la vicenda della nave Diciotti: un affare da poche decine di migranti, che invece di risolversi nel breve volgere di una manciata di minuti con lo sbarco delle donne e dei pochi minorenni presenti a bordo ha rischiato di trasformarsi in un drammatico scontro istituzionale con la Presidenza della Repubblica, come se uno scontro tra le più alte cariche dello Stato fosse davvero la priorità del popolo italiano. Sia chiaro che, pur con questo taglio, i Comuni continueranno a tenersi tutti gli stranieri di prima, regolari e richiedenti asilo, ma non avranno risorse per progetti e attività.

Share