Migranti, la nuova sfida di Salvini

Share

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini smorza così le polemiche su un ipotetico voo di Stato per andare a vedere la finale dei Mondiali in Russia, precisando che la sua "presenza alla finale dei Mondiali" di ieri a Mosca "era organizzata dalla Fifa".

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sta lavorando per un accordo con gli altri Paesi della Ue per una redistribuzione immediata dei 450 migranti che stazionano su due navi a largo di Lampedusa. "Occorre un atto di giustizia, rispetto e coraggio per contrastare i trafficanti e stimolare un intervento europeo", avrebbe sottolineato Salvini, insistendo sull'opportunità che alle due navi venga data indicazione di fare rotta nuovamente verso Malta o la Libia.

Un barcone con 450 migranti a bordo si trova da questa mattina in acque maltesi, e naviga in direzione dell'Italia.

A Conte, Salvini ha anche fatto presente: "Da quando siamo al governo, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ci sono stati oltre 27.000 sbarchi in meno". 'In un porto italiano non può e non deve arrivare.

Poi, "alle 9.45 Malta formula a Roma una preliminare richiesta di disponibilità di assetti navali per eventuale cooperazione: nell'attesa, non risulta che Malta abbia dislocato in area propri mezzi navali né che abbia dirottato sul posto unità mercantili in grado di prestare il soccorso". "Abbiamo già dato, ci siamo capiti?".

Di Maio annuncia che Parlamento non ratificherà Ceta
L'assemblea annuale di Coldiretti si è svolta venerdì 13 luglio, presenti anche Luigi Di Maio e Gianmarco Centinaio, rispettivamente ministro del Lavoro e dell'Agricoltura.

Il titolare delle Infrastrutture Danilo Toninelli, competente per la gestione dei porti, ha intimato al governo de La Valletta di fare "subito il suo dovere".

"La rotta dove portare i migranti trasbordati dal barcone non la decidiamo noi, è un'operazione della Guardia costiera e noi seguiamo il loro comando", ha nel frattempo spiegato la portavoce di Frontex, Ewa Moncure, ricordando che "l'operazione e' ancora in corso" e che "le persone bisognose di cure mediche sono state trasferite a Lampedusa".

Nuova disputa Italia-Malta sui migranti: un barcone con 450 persone a bordo è diretto verso l'Italia. Salvini ha aperto il nuovo fronte dai suoi profili social: "Malta si era fatta carico di intervenire ma nessuno si è mosso", ha attaccato.

"Questo Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - si legge nella nota - chiede che le autorità della Repubblica di Malta ottemperino con la massima urgenza alle proprie responsabilità in materia SAR, attivando gli appropriati interventi operativi ai quali la Guardia Costiera italiana potrà fornire assistenza, ai sensi della Convenzione di Amburgo".

Share