Tonno pinne gialle con istamina richiamato: allarme tonno contaminato

Share

Nelle scorse ore il Ministero della salute ha diramato un'allerta per quanto riguarda il ritiro delle fette di tonno surgelato pinne gialle. Il prodotto in questione, avverte l'azienda, " non deve essere consumato e deve essere distrutto o reso". Le confezioni interessate sono quelle surgelate sottovuoto con 175-225 g di tonno al loro interno. Trattasi di confezioni sottovuoto, ciascuna di 2-3 fette con data di scadenza 10 novembre 2019. Il prodotto surgelato era stato pescato nella zona FAO71 dell'Oceano Pacifico centro-occidentale ed importato da Nordic Seafood A/S. La distribuzione in Italia è stata effettuata dall'azienda Melega & Prini Srl di Bolzano. L'istamina è una delle sostanze tossiche implicate nell'intossicazione sgombroide.

La ditta, si spiega sul sito del ministero, "ha provveduto ad effettuare il richiamo presso gli unici 2 clienti all'ingrosso e per la quota venduta al dettaglio, ha apposto due cartelli nel punto vendita".

Talco Jonhson&Johnson, cancro alle ovaie per 22 donne: risarcimento record
Il verdetto è il risultato "di un processo fondamentalmente ingiusto", afferma Carol Goodrich , portavoce di Johnson & Johnson. Louis al termine di un processo durato cinque settimane durante il quale ha avuto modo di ascoltare decine di esperti.

Attraverso il consueto sito dedicato agli avvisi di sicurezza e ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori, il Ministero della Salute ha pubblicato una nuova procedura di ritiro dal mercato, questa volta per un possibile rischio chimico. L'istamina in eccesso puó provocare la sindrome sgombroide, patologia simil-allergica causata dall'ingestione di pesce alterato. È il secondo tipo più frequente di intossicazione da prodotti ittici, seconda solo alla ciguatera. L' intossicazione si manifesta con malesseri all'apparato gastrointestinale (nausea, vomito, diarrea) al sistema nervoso centrale (vertigini, cefalea) e con rush cutanei.

Se lo avete acquistato evitate di consumarlo e riportatelo indietro per ottenere un cambio o il rimborso.

Share