Juve, Cancelo si presenta: "Ho scelto di venire qui per vincere"

Share

DALLA SPAGNA ALL'ITALIA - "Sono tornei molto diversi, in Spagna il campionato è più tecnico, quello italiano è più tattico".

Si è parlato quest'estate di un interessamento del Napoli. Qui ho imparato molto, sono migliorato nei miei punti deboli e voglio continuare a fare così. L'impatto con il mondo bianconero è stato ottimo: "Mi sono ambientato bene in questi giorni". Cancelo non mostra però alcuna gelosia per il suo connazionale, che nel Portogallo è anche il capitano: "Avere in squadra Ronaldo, il migliore del mondo, è un piacere per me e per tutti i calciatori - ha detto il terzino portoghese nel giorno della sua presentazione -. Alzerà la qualità della squadra e spero che si continuerà a vincere insieme". Ci sono squadre al nostro livello, competitive come noi, ma certamente per noi è un obiettivo importante.

"Inter-Juve è stata la partita più bella della mia carriera".

IL CONFRONTO CON LA JUVE - "Chi mi impressionava di più della Juve?".

Che impressione avevi di Allegri da fuori?

Vertice Nato, Trump attacca la Merkel: "Germania schiava della Russia"
Ma Trump è tornato alla carica con un nuovo tweet contro la Germania , l'Europa , le spese Nato e il nodo commercio . La risposta è una sola: riportare posti di lavoro negli Stati Uniti .

Su Allegri: "Non abbiamo parlato molto fino adesso. Manca dal '96 e una società prestigiosa come questa ha bisogno di vincere la Champions League". "Ognuno ha qualcosa d'importante che rende la squadra più forte". Dalla parte dei sette volte campioni d'Italia: "Inter e Juve sono due grandi club. Sono migliorato tutti e due i tornei". La Juve ha dominato la Serie A negli ultimi anni ed è per questo che ho scelto di venire qui, per vincere altri titoli e continuare a vincere. Mi è dispiaciuto molto non essere stato convocato per la Coppa del Mondo. Il mio obiettivo è quello di tutta la squadra, vincere.

Difensore più pagato nella storia della Juventus.

40 MILIONI DI CARTELLINO - "E' una grande responsabilità il fatto di essere stato pagato così tanto, ma con il mio lavoro dimostrerò che ne è valsa la pena aver pagato 40 milioni".

Ero in una situazione in cui dipendevo dal mercato. Ti presenterseti al pubblico italiano?

Come vivrai la competizione che ci sarà inevitabilmente alla Juve? "Si è rimesso in gioco e la considero una cosa grande". Mi sto adattando con tranquillità, Claudio Filippi mi sta aiutando a migliorare i difetti che ho e ogni mattina mi sveglio e non vedo l'ora di andare al campo per conoscere le persone e migliorare il mio valore. Quali sono stati i primi contatti con Alex Sandro? Vengo qui con la grande volontà di imparare e la competizione farà bene sia a me che a Szczesny, che ha fatto delle grandi partite nella scorsa stagione e si è meritato la possibilità di sostituire Gigi. Lo lascio riposare, dopo le ferie parleremo con calma.

Share