Ospedale Mare di Napoli, reparto chiuso per festa: arrivano ispettori

Share

Il reparto di Chirurgia Vascolare del nuovo nosocomio, racconta l'esponente dei Verdi e componente della Commissione Sanità, "è stato chiuso con dimissione di tutti i pazienti nella notte tra venerdì e sabato scorsi per consentire a medici e infermieri di partecipare alla festa organizzata in un locale a Pozzuoli dal neo primario per celebrare il nuovo incarico". "Ho contattato il direttore dell'Asl Napoli 1, Mario Forlenza, ed il direttore sanitario dell'Ospedale del Mare, Giuseppe Russo, per chiedere conferma sull'incredibile vicenda" aggiunge. Poi ho scoperto che purtroppo sarebbe andata proprio così.

Attimi di paura per il ministro della Salute Giulia Grillo.

Il direttore dell'Asl Napoli 1, Mario Forlenza ha annunciato ieri di aver disposto "la sospensione del primario di Chirurgia Vascolare, Francesco Pignatelli, in attesa di ulteriori accertamenti". "Vogliamo andare rapidamente in fondo a questa vicenda, come a tutti i casi che tolgono diritti e assistenza ai cittadini".

L'ultimo annuncio di Emanuela Folliero: "A tutti una vita piena di gioia"
L'ultima signorina buonasera della televisione italiana si è congedata dal pubblico. Gli utenti, però, già sentono la mancanza degli annunci di Emanuela Folliero .

Da domani comincerà un'ispezione nel Reparto, così come ha annunciato il direttore generale della Asl Na1, Mario Forlenza, il quale ha sospeso - "per motivi cautelari con riferimento a notizie riferite da più parti" - il primario, dottor Francesco Pignatelli. Forlenza ha avuto un lungo incontro con Pignatelli. "Non sguarniamo il centro cittadino di un punto nascita al Loreto Mare, anche considerata la presenza di un ospedale specializzato in questo senso, Villa Betania, a poca distanza dall'Ospedale del mare - ha aggiunto - E non c'è alcuno spreco, non è che buttiamo giù i muri e lasciamo chiuso un reparto". Accanto a quelli dei Nas, infatti, Forlenza ha avviato una indagine interna volta ad accertare anche altre responsabilità. "Se non mi sentono, vado nel palazzo di fronte e mi butto giù", ha urlato mentre intorno cercavano di calmarlo.

Il ministro ha visitato gli ospedali di Napoli dopo il caso del primario che ha dimesso tutti i pazienti per poter partecipare a una festa. Nessun provvedimento, al momento, per il resto dell'equipe del reparto.

Share