Thailandia, salvati tutti i ragazzi e l'allenatore

Share

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. "Tutti i 12 Cinghiali" (così si chiama la loro squadra, i Wild Boars) "e l'allenatore sono stati estratti dalla grotta", recita il testo "Tutti sono al sicuro" viene aggiunto nel post.

I medici infatti stanno controllando le condizioni di salute dei ragazzi, accertandosi che non abbiano contratto infezioni o malattie contagiose mentre erano nella grotta.

Le operazioni sono ricominciate questa mattina alle ore 5:08 italiane (le 10:08 in Thailandia). Finora sono otto i ragazzi messi in salvo.

Nave italiana salva 66 migranti. "Il Viminale pronto a bloccarla"
La posizione del ministro dell'Interno , si apprende dal Viminale, è che non avrà l'autorizzazione ad avvicinarsi ai porti italiani .

Soldati thailandesi trasportano le bombole d'aria nei preparativi per le operazioni. Le autorità sanitarie hanno fatto sapere che gli otto ragazzi salvati lunedì sono di buon umore e hanno un sistema immunitario forte perché sono calciatori. Ma l'operazione di salvataggio procede con successo. Andare e tornare da dove erano i ragazzi è stato un viaggio estenuante, anche per i sub esperti. La notizia era già stata anticipata dai media locali. I dodici ragazzi con il loro mister sono rimasti intrappolati nella grotta a Tham Luang il 23 giugno e sono stati ritrovati esattamente una settimana fa. Si è continuato per tutto il tempo a drenare l'acqua dai cunicoli allagati. Dopo essere stati localizzati il 2 luglio, isi temeva che per portarli in salvo ci volessero almeno due mesi. Ma alla fine ce l'hanno fatta. Ma ora, finalmente, sono tutti liberi.

Sotto tutti diventati dei piccoli sub, insieme ai sub della Marina Militare thailandese. Quella calma secondo anche i soccorritori è stata una delle chiavi della loro sopravvivenza e si deve tutto al loro giovane allenatore. Al terzo giorno di operazioni di salvataggio, in Thailandia, all'interno della grotta dunque rimangono solo tre ragazzi e l'allenatore. Più grande di qualsiasi Coppa del Mondo.

Share