Mondiali, la Francia va in finale grazie a un gol di Umtiti

Share

La formazione allenata da Deschamps incontrerà la vincente tra Croazia e Inghilterra che si giocherà domani alle 20 allo stadio Luzhniki di Mosca, teatro domenica della finalissima. Eppure, questo Russia 2018 ha lasciato fuori molte delle grandi che hanno segnato la storia dei mondiali di calcio: Brasile, Argentina, Germania e la stessa Italia, esclusa addirittura nei giorni di qualificazione.

"Si tratta di un metodo molto semplice per migliorare la respirazione e la vigoria fisica: si impregna il cotone di ammoniaca e poi si inala".

Cristiano Ronaldo è della Juventus, stasera l'ufficialità
Me ne vado, ma questa maglietta, questo simbolo e il Santiago Bernabéu li continuerò a sentire sempre miei ovunque io sia. Ma fuori dal campo il portoghese forse si comporta anche meglio. "A loro dedico il mio rispetto e la mia gratitudine".

"Si trattava semplicemente di ammoniaca messa su batuffoli di cotone per essere inalata". A parlare nel post match di San Pietroburgo è anche l'autore del gol decisivo Samuel Umtiti: "Abbiamo giocato insieme, è vero che sono stato io a segnare questo gol ma durante l'intera partita abbiamo difeso bene insieme, abbiamo fatto tutti gli sforzi insieme e siamo stati ricompensati da questo posto nella finale". La generazione d'oro del Belgio nulla ha potuto contro una nazionale che mescola tecnica ed esperienza, voglia di vincere e fiducia nei propri mezzi, che in attacco si completa con quel 'diablo' di Griezmann e a centrocampo poggia sulle lunghe leve di Pogba. Però un plauso gli va fatto per il bellissimo pensiero che ha voluto dedicare a quei 'piccoli colleghi' sconosciuti che dall'altra parte del mondo hanno rischiato la vita.

La FIFA ha risposto dicendo che la Russia è stata una delle nazionali soggette a maggiori controlli e che non sono necessari ulteriori test.

Share